La scienza in campo per il Tagliamento patrimonio mondiale Unesco

Da anni il Tagliamento è al centro dell’attenzione di naturalisti e scienziati di tutto il mondo, che lo considerano il solo fiume europeo ad aver conservato ancora la sua naturalità. Un ecosistema modello, un laboratorio di ricerca a cielo aperto, studiato per ripristinare condizioni naturali in altri grandi e più noti corsi d’acqua, pesantemente compromessi nelle loro dinamiche dagli interventi dell’uomo, oltre che uno scrigno di biodiversità. Le caratteristiche di unicità del Tagliamento, da cui muovono la richiesta del Gruppo Consiliare del Patto per l’Autonomia di candidarlo a patrimonio mondiale dell’umanità Unesco e la petizione a sostegno della proposta, e per le quali è importante tutelarlo, saranno illustrate da noti rappresentanti del mondo scientifico regionale, italiano e internazionale nel corso del prossimo appuntamento de “I giovedì del Patto”, la serie di eventi online organizzati dal Patto per l’Autonomia per contribuire al dibattito sulla ripresa post Covid-19. Diretta stasera, giovedì 23 luglio, alle 21, sulla pagina Facebook del Patto per l’Autonomia.
Coordinati dal consigliere regionale del Patto per l’Autonomia Giampaolo Bidoli, porteranno il loro contributo Andrea Agapito Ludovici, biologo, esperto di conservazione della natura e rinaturazione fluviale, responsabile dell’area “Reti e oasi” per il WWF Italia e socio fondatore del Centro italiano per la riqualificazione fluviale; Francesco Boscutti, ricercatore in botanica ed ecologia applicata all’Università di Udine; Sandro Cargnelutti, presidente regionale di Legambiente FVG; l’idrologa Anna Scaini, ricercatrice presso il Dipartimento di Geografia fisica dell’Università di Stoccolma; Ezio Todini, presidente fondatore ed ora onorario della Società idrologica italiana.
La petizione a sostegno della candidatura del Tagliamento a patrimonio dell’umanità Unesco (https://www.change.org/tagliamentounesco) continua a registrare un’ampia adesione con oltre 6 mila 400 firme raccolte.