La Sinistra che non guarda al Pd si è presentata oggi a Roma. Candidature e programma alternativo di “cartello”

Al via la campagna elettorale al teatro Quirino di Roma della lista della "Sinistra" che riunisce in un cartello elettorale  Sinistra Italiana, Rifondazione, Altra Europa con Tsipras. Si tratta di una unità temporanea funzionale al raggiungimento di un difficile quorum de 4% ma che visto il quadro politico italiana ed i tentennamenti dell'elettorato non sembra irraggiungibile.   Presentati anche i nomi che correranno come capilista. Nella Circoscrizione Nord Est ( che comprende anche il Fvg sarà Silvia Prodi, attualmente consigliera regionale in Emilia Romagna. Nella circoscrizione Nord Ovest sará l'esponente del movimento delle donne e delle battaglie femministe di questi anni Eleonora Cirant. Nella Circoscrizione Centro Italia sará Marilena Grassadonia, esponente dell' Associazione Famiglie Arcobaleno, da sempre in prima fila per affermare i diritti delle persone e protagonista delle lotte Lgbt. Nella Circoscrizione Sud sarà l'europarlamentare uscente Eleonora Forenza ed infine nella Circoscrizione Isole il giornalista Corradino Mineo sarà il capolista de La Sinistra.  Tra i personaggi  aderenti anche il sindaco (sospeso) di Riace Mimmo Lucano,  la scrittrice Michela Murgia e l’attore Peppino Mazzotta (l’ispettore Fazio del Commissario Montalbano.

"Vogliamo rappresentare e difendere: i diritti sociali del lavoro, i diritti delle donne e del mondo Lgbt, le ragioni dei più deboli e fragili, il diritto dei nostri figli ad avere un futuro sostenibile su questo Pianeta". Lo ha spiegato il segretario nazionale di Si, Nicola Fratoianni alla manifestazione di apertura della campagna elettorale de 'La Sinistra per le elezioni europee" ceome detto  questa mattina  al teatro Quirino di Roma. Una iniziativa per far capire "Chi siamo e cosa vogliamo" cioè per mettere "Una proposta chiara in campo". "Siamo la sinistra - ha sottolineato - che non si rassegna a chi è stato subalterno al liberismo nel corso di questi anni, in Italia e Bruxelles". Una sinistra "Fatta di tante belle persone che hanno il coraggio di dire la verità: se vogliamo salvare l'Europa dobbiamo cambiarla". "Siamo - ha insistito Fratoianni - la sola lista di sinistra che gli italiani troveranno sulla scheda elettorale il 26 maggio", per "Portare in Europa le ragioni di chi in questi anni è stato schiacciato, ricondotto nella marginalità e nella povertà dalle politiche di austerity". "Noi - ha aggiunto - ci aspettiamo un consenso importante che ci permette di dare forza ad uno dei più importanti gruppi dell'europarlamento, quello della Sinistra Europea-Gue, dove siede la Linke, Podemos, Syriza. Forze che governano come in Portogallo o in Grecia facendo cose di sinistra". "C'è chi oggi vuole la Flat Tax cioè una tassa per aiutare i più ricchi ad essere più ricchi, il più grande furto a chi è già stato espropriato e ha pagato per primo gli effetti della crisi. Noi siamo quelli che invece - ha sottolineato l'esponente di Sinistra Italiana - vogliono aiutare chi non ce la fa. La sinistra è quella forza che chiede e si batte per la redistribuzione della ricchezza in un Paese dove sono cresciute in modo insopportabile le diseguaglianze. E che dice che serve una patrimoniale verso le grandi ricchezze. Siamo la sinistra che ha combattuto contro il Fiscal Compact e che vuole che sia messa al centro dell'Europa la qualità della vita delle persone".

 

Potrebbero interessarti anche...