La wartsila fa acquisti: 43 mln per la Eniram

Dopo aver siglato pochi giorni fa un faticoso accordo per salvaguardare i 90 esuberi dello stabilimento di Trieste, la finlandese Wärtsilä, specializzata in fabbricazione di sistemi di propulsione e generazione d'energia per uso marino e centrali elettriche, ha acquisito Eniram, azienda di tecnologia (anche essa finlandese) che si occupa di soluzioni per la gestione energetica e analisi dei dati per l'industria marittima come riduzione di consumi di carburante ed emissioni.
L'acquisizione, del valore di 43 milioni euro e con effetto dal primo luglio scorso, consentirà a Wärtsilä di rafforzare l'offerta digitale e le sue capacità intra-aziendali, in particolare analisi dei dati, realizzazione di modelli e ottimizzazione delle performance. Le soluzioni offerte da Eniram sono installate su oltre 270 imbarcazioni; l'azienda ha filiali in Gran Bretagna, USA, Germania e Singapore e nel 2015 ha fatturato oltre 10 milioni di euro; occupa 89 dipendenti in tutto il mondo.
La speranza è che le ricadute positive sull’intero gruppo possano avere effetti anche sullo stabilimento triestino, spingendo la proprietà a investire anche in regione riportando la produttività ai livelli pre-crisi.
Per la sottoscrizione dell’accordo siglato a Trieste il 7 luglio, bisognerà attendere la ratifica dell’accordo il 14 luglio a Roma presso il Mise.

Potrebbero interessarti anche...