Le “Voci di corridoio” del Ccr di Spilimbergo ora sono online

All’epoca del Covid-19, i consigli comunali junior e senior si confrontano online e condividono nuove iniziative e strategie rivolte a giovani e adulti, per costruire ponti tra le generazioni dei figli e dei genitori. È quanto sta accadendo a Spilimbergo, dove grazie alla rimodulazione delle attività sia del Consiglio comunale dei ragazzi sia del Progetto giovani, servizi entrambi gestiti dagli educatori della Cooperativa sociale Itaca, i ragazzi del CCR stanno dialogando con i loro “pari” del Consiglio comunale guidato dal sindaco Enrico Sarcinelli, in stretta sinergia anche con il locale Istituto comprensivo.

Così, il CCR di Spilimbergo, insediatosi ufficialmente ad inizio febbraio con la cerimonia in Municipio, sta proseguendo in questi mesi le sue attività nonostante le restrizioni imposte a causa dell’emergenza sanitaria da Covid-19. La proposta di avviare una serie di incontri in videoconferenza, avanzata dal Progetto Giovani - entrambi sono servizi gestiti dalle equipe educative della Cooperativa sociale Itaca - in accordo con l’Istituto comprensivo e l’Amministrazione comunale della città del mosaico, è stata recepita con entusiasmo dalle famiglie e dai giovani consiglieri, tanto che gli incontri si stanno svolgendo con cadenza settimanale, e non più due volte al mese, come negli appuntamenti promossi a scuola nella fase pre coronavirus.

Il nuovo CCR ha da subito iniziato a programmare alcune attività da poter realizzare anche in questo momento di distanziamento fisico e sociale. Recentemente, il CCR ha sottoposto le proprie proposte alla giunta comunale “senior” guidata dal sindaco Enrico Sarcinelli, che si è unita ai ragazzi sulla piattaforma online utilizzata per le riunioni. Le idee presentate alla giunta sono state tre: la realizzazione di brevi video tutorial in cui i ragazzi descrivono come hanno passato i giorni della quarantena in casa; l’uscita di un nuovo numero in formato digitale di “Voci di corridoio”, il giornalino scolastico nato da una proposta dello scorso Consiglio comunale dei ragazzi (2017-2019); e la condivisione sui social di playlist musicali compilate dai consiglieri.

Il sindaco Sarcinelli si è complimentato con i ragazzi per il lavoro svolto, anche in queste circostanze così eccezionali e li ha salutati con l’augurio di “vederci presto in un contesto più bello”. Alcuni componenti dell’Amministrazione comunale hanno poi colto l’occasione per proporre delle attività integrative alle proposte del CCR: Ester Filipuzzi, vicesindaco e assessora a cultura e istruzione, ha suggerito di “scrivere una riflessione su questo periodo, una raccolta di pensieri che resti nel tempo: che cosa manca, la voglia di rivedere gli amici, le malinconie”, mentre Michele Zuliani, assessore alla sicurezza e alla protezione civile, ha chiesto di estendere l’idea della playlist “chiedendo a un genitore le cinque canzoni che ascoltava da giovane”, per creare un ponte tra generazioni. Secondo Marino Marchesin, consigliere con delega alle politiche giovanili, proprio questo ponte deve essere al centro dell’azione del CCR in questo momento particolare, per innescare “un confronto tra giovani, genitori e nonni, a salvaguardia della memoria”.

Il giornalino “Voci di corridoio” è nato da un’idea della Commissione “Scuola e Cultura” del CCR. Tutti gli studenti possono fare parte della redazione contribuendo con articoli, giochi, disegni, vignette, idee. Il secondo numero è già online sul sito del Progetto Giovani di Spilimbergosulla pagina Facebook Progetto Giovani Spilimbergosul profilo Facebook Giovani Spilimbergo, e anche su Instagram PG Spilimbergo.