Legge Elettorale: Rojc, Comuni bilingui Fvg in unico collegio

“I Comuni bilingui del Friuli Venezia Giulia indicati nella legge 38 del 2001 devono essere compresi tutti in un unico collegio. La frammentazione della minoranza slovena, con l'eventuale esclusione dei Comuni della ex provincia di Udine, sarebbe uno sfregio allo spirito della legge di tutela e comprometterebbe gravemente la possibilità per gli sloveni di contribuire all'elezione di un deputato rappresentativo”. Lo chiede la senatrice Tatjana Rojc (Pd), espressione della minoranza slovena, in relazione all'adeguamento dei collegi reso necessario dalla riduzione del numero dei parlamentari.

“Se per il Senato in Friuli Venezia Giulia si prevede un unico Collegio – spiega la senatrice – alla Camera bisogna disegnare i collegi in modo che tutti i 39 Comuni bilingui a norma di legge contribuiscono all’elezione di un deputato. In questo modo sarebbe almeno mantenuta un'omogeneità prevista dalla legge di tutela, anche se non smetto di chiedere una riflessione più approfondita – conclude - per assicurare la rappresentanza della minoranza slovena nel Parlamento italiano”.