L’eredità degli ultimi Orologiai della Carnia, tra cultura e innovazione: doppio appuntamento

Venerdì 17 e Sabato 18 dicembre avranno luogo a Tolmezzo e a Prato Carnico due appuntamenti di grande interesse, organizzati dall’APS Associazione “Amici dell’Orologeria Pesarina Giovanni Battista e Remigio Solari”, capofila del progetto L’eredità degli ultimi Orologiai della Carnia, tra cultura e innovazione, realizzato con il contributo della Regione Friuli Venezia Giulia. Si tratta dell’evento conclusivo per la presentazione al pubblico di cinque audiovisivi tematici e un docufilm illustrativo destinati ai Musei e ad altri canali di diffusione, nonché di un sito web dedicato. L’evento sarà appunto articolato in due sessioni: la prima, in collaborazione con l’ISIS Fermo Solari di Tolmezzo, sarà ospitata venerdì 17 dicembre nell’Aula Magna dello stesso Istituto, con inizio alle 17.00. Tema dell’incontro “Dai saperi della tradizione ai saperi dell’innovazione”. Verrà proiettato il filmato L’orologio di controllo - Storia e tecnica realizzato dal docente Stefano Morandini con gli studenti del 5PPI settore legno dell’Istituto tolmezzino. La proiezione sarà accompagnata da alcuni interventi di esperti, referenti scientifici e responsabili delle attività di progetto. L’appuntamento di sabato 18 dicembre, con apertura alle 15.00, si terrà, in collaborazione con l’amministrazione comunale, nell’Auditorium di Prato Carnico. Si parlerà di Comunità e Musei per valorizzare il patrimonio materiale e immateriale dell’orologeria pesarina. Anche in questo caso verranno proiettati i video realizzati nell’ambito del progetto. I vari interventi saranno moderati da Carlo Tolazzi: la sua voce animerà il pomeriggio insieme alla poesia di Luciana Schneider e alla musica di Luca Boschetti e Alvise Nodale. “La nostra Associazione sta portando a termine le attività previste dal progetto etnografico L’eredità degli ultimi orologiai della Carnia, fra cultura e innovazione, spiega Rosa Maria Solari - Presidente dell’Associazione Amici dell’Orologeria Pesarina - realizzato con successo grazie al supporto finanziario della Regione e all’attiva partecipazione dei vari protagonisti. Questa manifestazione, in particolare, vuole mettere in luce il valore storico-culturale della realtà analizzata, il coinvolgimento del mondo della scuola grazie al partenariato con l’ISIS Fermo Solari di Tolmezzo, e la rivitalizzazione dei legami di una comunità di lavoro che può contribuire ad alimentare legami sociali e tenere vivo un patrimonio culturale utile a prospettive future di sviluppo socio-economico per le comunità di montagna della Carnia.” Partner del progetto, oltre all’ISIS Fermo Solari e al Comune di Prato Carnico - Museo dell’orologeria di Pesariis, sono il Museo carnico delle Arti popolari “Michele Gortani”, il Museo Etnografico del Friuli, l’Associazione VideoTeleCarnia, il Circolo Culturale Fotografico Carnico, l’Associazione Carnica Amici dei Musei e dell’Arte, la Comunità di montagna della Carnia. Sarà possibile partecipare agli appuntamenti on-line e in presenza, nel rispetto delle norme in vigore per il contrasto e il contenimento della diffusione del Covid-19. L’accesso nelle sale è su prenotazione, fino ad esaurimento dei posti disponibili.

Per informazioni e prenotazione: info@orologeriapesarina.com / 339 546 4447