Lettera dell’Ordine dei Medici della Provincia di Udine in merito alle polemiche sui giovani medici

Ordine Medici Gian-Luigi Tiberio

Il Consiglio Direttivo  dell'Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoiatri della Provincia di Udine ha emesso una lunga nota relativa "alla recente polemica sviluppata  attorno  in merito ad alcune dichiarazioni del Presidente Gian Luigi Tiberio riportate in un’intervista ad un quotidiano locale e poi ripresa da numerosi colleghi ed associazioni nazionali rappresentative del mondo giovanile della medicina".  "In merito a queste dichiarazioni, crediamo, i legge nel comunicato,  ci sia assoluto bisogno di fare chiarezza, anche alla luce delle polemiche che si sono innescate di conseguenza. Innanzitutto è necessario sottolineare che quanto riportato dalle interviste non rappresenta assolutamente il pensiero del Presidente né del Consiglio dell’Ordine dei Medici e che tali espressioni non corrispondono alle parole e ai concetti pronunciati dal dott. Tiberio. L’intervista era centrata sui risultati dell’indagine dell’istituto Piepoli “La condizione dei Medici a due anni dall’inizio della pandemia da Covid-19”, recentemente presentata a Roma dalla FNOMCEO alla presenza del Ministro della Salute. Di tali importanti e preoccupanti risultati che mettono in evidenza il grave disagio subito dalla categoria a seguito dell’improvviso sovraccarico dell’attività lavorativa legato alla pandemia, non vi è traccia nell’articolo. Nell’intervista, fra gli altri, era sottolineato un aspetto molto rilevante, ovvero che a seguito delle pesanti condizioni lavorative circa un terzo dei medici dai 25 ai 44 anni, potendo, andrebbe subito in pensione. Questa propensione alla pensione anticipata è un dato scioccante che fa riflettere attentamente e mostra chiaramente quanto profonda sia la crisi legata alla perdita di fiducia nel futuro, alla mancanza di speranza di un domani migliore per la nostra professione e per i nostri giovani colleghi".

leggi l'intero Comunicato stampa articoli su giovani colleghi