L’Immaginario Scientifico di Trieste, nella nuova sede al Magazzino 26 del Porto Vecchio, riapre al pubblico il 27 aprile

Trieste, 9 ottobre 2020. Inaugurazione del Museo dell'Immaginario Scientifico presso il Magazzino 26. Foto di Massimo Goina STUDIOGOINA.IT

Riapre al pubblico l'Immaginario Scientifico di Trieste: dal 27 aprile il museo della scienza interattivo e sperimentale, al Magazzino 26 del Porto Vecchio, sarà aperto da martedì a venerdì, dalle 14.00 alle 18.00. Nel rispetto delle misure anti Covid è necessaria la prenotazione, su www.immaginarioscientifico.it

Il calendario di apertura potrebbe subire variazioni, si invitano i visitatori a verificare sempre date e orari di apertura sul sito dell'Immaginario Scientifico e sui canali social.

Da ottobre 2020 l’Immaginario Scientifico si trova al Magazzino 26 del Porto Vecchio della città. Il museo presenta spazi museali ampi e partecipativi, ricchi di coinvolgenti apparati interattivi. L'allestimento si inserisce armoniosamente nell’edificio che li ospita, il Magazzino 26, caratterizzato da elementi architettonici, ambienti e atmosfere profondamente legati alla storia e alla cultura della città.

“Dopo un periodo di chiusura al pubblico durante il quale abbiamo lavorato dietro le quinte, siamo felici di annunciare che l’Immaginario Scientifico riapre” commenta la direttrice del museo Serena Mizzan “il museo può così tornare a offrire un’esperienza unica ai propri visitatori, con nuovi exhibit da scoprire e da sperimentare”.

Il museo, che per ora occupa una porzione del piano terra (il piano superiore verrà inaugurato entro la fine dell'anno), è articolato in tre sezioni principali, Trieste e la Scienza, Fenomena e Innova, cui si affiancano due sezioni speciali Imaginaire Scientifique e Planetario.

Nella sezione Trieste e la ricerca i visitatori possono scoprire la scienza che nasce e si sviluppa nel Sistema Trieste, il network di enti di ricerca del capoluogo del Friuli Venezia Giulia. Da qui si accede allo spazio Imaginaire Scientifique, dove è possibile immergersi nella bellezza delle immagini scientifiche.

Nella sezione Fenomena si trovano gli exhibit hands-on, i tipici apparati dei science centre, la tipologia di musei di cui l'Immaginario fa parte: bottoni da premere, manovelle da girare, esperimenti da provare permettono ai visitatori di scoprire i fenomeni naturali e le leggi che li governano, vivendoli in prima persona.

Nella sezione Innova si ha l'occasione di esplorare le tecnologie più avanzate che nascono nei dipartimenti ricerca e innovazione di alcune delle realtà di eccellenza del territorio.

Il museo adotta tutte le misure di sicurezza anti Covid. Ai visitatori si richiede l’uso della mascherina, il distanziamento e la disinfezione frequente delle mani.