“Con + lingue si cresce meglio”, il 13 marzo a Udine si parla di educazione plurilingue. Al via LINGUA +

“Con + lingue si cresce meglio” è il titolo dell'incontro in programma martedì 13 marzo nella Sala Corgnali della Sezione Moderna de Biblioteca civica 'V. Joppi' (v. Bartolini, 5), in cui Fabiana Fusco, docente di linguistica educativa e Teoria e storia della traduzione dell'Università di Udine, esperta di linguistica, sociolinguistica e plurilinguismo, e Walter Tomada, giornalista e presidente dal Comitato tecnico del Centro regionale di documentazione, ricerca e sperimentazione didattica per la scuola friulana Docuscuele, parleranno di educazione plurilingue, tra principi e indirizzi teorici ed esperienze pratiche di successo.

L'appuntamento, organizzato in collaborazione con il Comune di Udine, la Biblioteca civica 'V. Joppi' e lo SbHu, inaugura il progetto LINGUA +, realizzato dall'associazione di promozione sociale e culturale KLARIS con il sostegno della Regione autonoma Friuli-Venezia Giulia e con la collaborazione e il patrocinio di diverse istituzioni e entità pubbliche e private, quali l'ARLeF (Agjenzie Regjonâl pe Lenghe Furlane), l'Università degli studi di Udine, il Comune di Udine, il Comune di Carlino, il Comune di Martignacco, la cooperativa Informazione Friulana, l'associazione 0432, l'associazione Mediatori di Comunità, l'Istituto comprensivo statale con insegnamento bilingue sloveno-italiano di San Pietro al Natisone, l'associazione Mitteleuropa, il Club Unesco di Udine, il Centro per lo sviluppo transnazionale tra l'Italia e la Russia e le Parrocchie di Santa Margherita del Gruagno e Nogaredo di Prato.

LINGUA + si propone di promuovere l'educazione plurilingue, nelle famiglie e nella società, con la consapevolezza che il plurilinguismo costituisce una ricchezza, un diritto e una risorsa per tutti, in particolare in una terra spiccatamente multilingue e multiculturale come la nostra.
Il Friuli, infatti, è un territorio caratterizzato dall'incontro tra le principali famiglie linguistiche europee (latina, slava e germanica) e dalla presenza storica di quattro lingue (friulano, sloveno, tedesco e italiano) e questo suo profilo si è ulteriormente arricchito per effetto dei diversi flussi migratori in uscita e in entrata.

LINGUA +, tra marzo, aprile e maggio, propone una serie di incontri di formazione e informazione per genitori, educatori e studenti, di laboratori di animazione multiculturale e plurilingue per bambini, trasmissioni tematiche su Radio Onde Furlane e una conferenza conclusiva.

Incontri “in/formativi” e laboratori per bambini si terranno a Udine, Carlino, Martignacco e San Pietro al Natisone.