L’Orchestra da Camera del Friuli Venezia Giulia in concerto alla chiesa di Sant’Andrea Apostolo in Paderno

Sarà un concerto dal programma originale e avvincente, partendo dai capolavori del barocco per giungere alla musica dei nostri giorni, quello proposto dall’Orchestra da Camera del Friuli Venezia Giulia, diretta dal maestro Romolo Gessi, in occasione del concerto della tounée regionale, che si concluderà a Udine giovedì prossimo, 26 agosto. Solista d’eccezione sarà il violista francese Benjamin Bernstein, uno degli interpreti più apprezzati in campo internazionale. Il concerto, che si terrà alla chiesa di Sant’Andrea Apostolo in Paderno, con inizio alle ore 21.00, sarà a ingresso gratuito, fino ad esaurimento dei posti contingentati disponibili, previsti dalla normativa sanitaria vigente.

Il programma si aprirà con il celebre Concerto in La maggiore per archi RV 158 di Antonio Vivaldi, seguito dall’ Andante cantabile di Giuseppe Tartini e dal sontuoso Concerto in sol maggiore per viola e orchestra TWV 51:G9 di Georg Philipp Telemann, considerato il compositore più prolifico della storia della musica, con oltre tremila composizioni sacre, seicento sinfonie, quarantaquattro opere teatrali e numerosissimi lavori cameristici al suo attivo. Sarà quindi la volta di un compositore gradese, Luigi De Grassi, vissuto tra il 1760 e il 1831, del quale saranno eseguite Tre fughe, nella trascrizione per orchestra d’archi, realizzata da Alberto Romanello. La Terza Sinfonia per archi di František Benda, compositore boemo, attivo nel 1700 come Konzertmeister alla corte del Re di Prussia, chiuderà la prima parte del programma. Seguirà la prima esecuzione assoluta di Blu notte ad Aquileia, un brano suggestivo, scritto per l’occasione dalla compositrice friulana Daniela Monica Bon. Per il finale, i giovani talenti dell’Accademia Ritmea Strings si uniranno all’Orchestra da camera del Friuli Venezia Giulia per suonare insieme Appalchian Sunrise di Doris Gazda e Nearer my God to Thee di Lowell Mason, una composizione di alta spiritualità, in omaggio al luogo di svolgimento del concerto.

L’evento, sostenuto dalla Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, è inserito nel progetto di valorizzazione regionale della musica legata al Patriarcato di Aquileia, ed è promosso dalla Cooperativa Sociale Scuola di Musica Ritmea, con la collaborazione di Associazione musicale Aurora Ensemble, Associazione Internazionale dell’Operetta, Associazione Pro Musica Salzburg, Comune di Mossa, Circolo Culturale Jacques Maritain, Associazione Culturale La Casa de Kamna, Associazione Tavola Sferica, Central European Institute, Associazione Orchestra Cantelli e della Parrocchia di Sant’Andrea Apostolo in Paderno – Udine.

L’ingresso è gratuito fino a esaurimento dei posti contingentati disponibili

info: www.facebook.com/orchcamfvg

Benjamin Bernstein è nato a Parigi nel 1971. Ha conseguito il diploma con medaglia d’oro in viola al Conservatorio di Tarbes, sotto la guida di Stefan Kamasa. Si è perfezionato con Vladimir Mendelssohn, Jurij Bashmet, Michael Kugel, Kurt Lewin, Bruno Giuranna e ha ottenuto il diploma di merito alla Scuola Internazionale di Musica da camera del Trio di Trieste. Già prima viola dell’Orchestra Giovanile Francese, ha collaborato con varie orchestre, tra le quali l’Orchestra Nazionale di Lione, Orchestra di Montpellier, I Solisti di Mosca, Israel Philharmonic Orchestra, Orchestra Sinfonica di São Paulo. Si è trasferito in Italia nel 1995, ricoprendo il ruolo di prima viola presso l’Orchestra Toscanini di Parma, all’Arena di Verona e, dal 1998, al Teatro Verdi di Trieste. È risultato vincitore in otto concorsi di esecuzione musicale. In qualità di solista si è esibito sia con la viola, sia con la viola d’amore, con prestigiose compagini, tenendo concerti in Europa, Israele, Stati Uniti, Sudamerica e Giappone.

Romolo Gessi è principale direttore ospite dell’Orchestra Regionale Filarmonia Veneta, dell’Orchestra Pro Musica Salzburg, dell’Orchestra Cantelli ed è direttore musicale dell’Orchestra da camera del Friuli Venezia Giulia. Nel 2019 gli è stata affidata la direzione musicale della Central European Music Academies Network Orchestra. E’ stato docente di direzione d’orchestra al Conservatorio di Milano, al Centro Lirico Internazionale di Adria, al Corso di perfezionamento europeo di Spoleto, al Laboratorio lirico OperAverona e ai Berliner Meisterkurse. Ha diretto opere liriche e concerti sinfonici in varie nazioni d’Europa e d’America, con orchestre e solisti di grande rilevanza internazionale. Molto apprezzate sono state le sue collaborazioni con la rete televisiva Italia Uno, per la quale ha diretto gli spettacoli Ice Christmas Gala 2009, Capodanno on Ice 2012 e 2013, trasmessi in oltre 20 nazioni. E’ docente al Conservatorio di Trieste e titolare del corso di Direzione d’orchestra all’Accademia europea di Vicenza e all’International Young Artists Project Usa. E’ inoltre professore ospite all’Accademia di Vienna, all’Accademia Musicale di Norvegia, all’Accademia della Musica e delle Arti di Tirana e al Conservatoire Royal de Mons.

L’Orchestra da Camera del Friuli Venezia Giulia, sorta nel 1989 per iniziativa dell'Associazione musicale Aurora Ensemble, svolge la sua attività con il sostegno della Regione Friuli Venezia Giulia. Ha collaborato con prestigiosi solisti, tra i quali Angeleri, Baldini, Bernstein, Bertagnin, Bressan, Brlek, Bronzi, Carani, Carusi, Chizzali, Dal Don, Di Giorgi, Djedović, Francini, Gamboz, Gottardi, Gulli, Guyot, Innocenti, Ipavec, Krisčak, Levasseur, Meloni, Mercelli, Muraro, Persichilli, Quaranta, Reinprecht, Rivera, Rossi, Sello, Sinagra, Šiškovič, Stevanato, Szalai, Visentin e direttori ospiti, quali Florence, Kalmar, Martinolli, Pacor, Paroni, Perlini, Pirona, Pritchard, Richter, Sofianopulo, Tachezi, Tortato, Trenti, allestendo manifestazioni musicali di rilievo per le celebrazioni di Monteverdi, Vivaldi, Albinoni, Bach, Telemann, Tartini, Boccherini, Haydn, Mozart, Cherubini, Bellini, Mendelssohn, Lanner, Verdi, Wagner, Lovreglio, Bruckner, Strauss, Elgar, Grieg, Bartók, Sibelius, Anderson, Ellington, Bernstein. Collabora regolarmente, dal 1991, con il Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia, con il quale ha realizzato i Concerti di fine d'anno, lo spettacolo Dante, su musiche di Respighi, con Vittorio Gassman, il dramma liturgico La passione di San Giusto di Sofianopulo, lo spettacolo Fin de Siècle, con Piera degli Esposti e la prima esecuzione a Trieste delle Liriche autunnali di Raffaello de Banfield. E’ orchestra residente delle Serate Musicali a Villa Codelli di Mossa.