Mercato del mattone risale case di lusso senza la crisi

Le previsioni di Scenari Immobiliari diffuse nel corso del forum di Santa Margherita Ligure stimano una crescita del fatturato del 3,6% e delle compravendite residenziali del 14,6%. Nonostante i prezzi sono ancora in lieve calo, il mercato immobiliare sembra aver imboccato la via della ripresa, prima annunciata e poi smentita più volte nell’arco de gli ultimi anni.
«In Italia, lentamente, il settore immobiliare sta uscendo dalla crisi. – conferma il presidente di Scenari, Mario Breglia – Le costruzioni vanno male ma l’immobiliare, soprattutto gli scambi, il recupero, le ristrutturazioni e l’attività di servizi, cioè gestione e manutenzione, sono positivi».
In termini di fatturato, le previsioni di Scenari Immobiliari per questo anno si attesta a 121 miliardi di euro, raggiungendo i livelli del 2010. Le previsioni per il 2017 sono ancora migliori, con una crescita del 5,1%, mentre il numero delle compravendite dovrebbe crescere di un altro 8%. Le previsioni di un altra player del settore, Tecnocasa, indicano un ulteriore calo dei prezzi per il primo semestre di questo anno (-0,9%), la riduzione più bassa dal 2012, che lascia presagire il segno più per il prossimo anno.
«Nel giro di due anni, entro il 2018 – ipotizza Breglia – è ragionevole aspettarsi un aumento dei prezzi nell’ordine del 5%, anche perché le famiglie si stanno spostando di nuovo sull’investimento immobiliare».
Per quanto riguarda il settore delle abitazioni di lusso, la crisi non ha mai colpito altrettanto duramente, anzi:  Da una ricerca di Engel & Völkers emergono quotazioni stratosferiche nelle principali città italiane: Roma è in cima alla classifica con i prezzi delle proprietà di lusso nel centro storico che arrivano fino a 20.000 euro al metro quadro.
A seguire c’è Venezia, dove gli immobili di pregio possono costare fino a 15.000 euro al metro quadro, Milano con prezzi fino a un massimo di 13.000 euro, a pari merito con Verona.

Potrebbero interessarti anche...