Metalmeccanica FVG, Sergio Barel, presidente del Cluster COMET sui fondi europei: “Siano trampolino per le imprese innovatrici”

Rilancio della metalmeccanica friulana post COVID-19. Secondo Sergio Barel - presidente di COMET, il Cluster della metalmeccanica FVG - bisogna ragionare in termini di merito.
I finanziamenti a pioggia non permetterebbero di sfruttare al meglio le risorse e non aiuterebbero di certo l’economia. È necessario, invece, sostenere le aziende che hanno il potenziale per far crescere non solo la produttività, ma anche l’offerta di servizi e di conseguenza la loro competitività. Bisogna dare respiro a chi saprà innovare, rifocalizzare il proprio business in ottica 4.0 ed esplorare diverse modalità di sviluppo per fare un salto di qualità.

La definizione della legge regionale di rilancio dell’economia, per Barel, rappresenta un’opportunità, la situazione economica è chiara e mai come ora si presenta la possibilità di definire dei piani d’azione mirati, perfettamente modellati sulle esigenze delle imprese e ambiziosi negli obiettivi, un’attività che è fiore all’occhiello di COMET; ne è un esempio la ridefinizione delle traiettorie S3 - la strategia di specializzazione intelligente utilizzata in tutta l’Unione europea per il rafforzamento competitivo e la crescita del sistema economico regionale - un’attività che il Cluster della meccanica friulana svolge per conto della Regione FVG, coordinando il Gruppo di Lavoro “Fabbrica Intelligente”.