Milleproroghe, Serracchiani (PD): da correggere su periferie Presidente Fedriga chieda sblocco interventi in FVG

“Alla Camera proporremo la cancellazione del blocco di questi progetti, ascoltando proprio le proteste trasversali di amministratori locali messi in difficoltà da un provvedimento assurdo, frutto di superficialità e ignoranza amministrativa, se non di dolo premeditato". Lo ha affermato la deputata del Pd Debora Serracchiani, a proposito del blocco del bando delle periferie, contenuto nel decreto Milleproroghe, auspicando che "i deputati abbiano la forza di votare pensando ai loro territori e non ai diktat dei partiti".

"In particolare in Friuli Venezia Giulia - ha precisato Serracchiani - dove sono stata eletta e dove sono stati bloccati interventi come quelli nei quattro capoluoghi, spero che i deputati assieme al presidente della Regione che ha un ruolo nazionale, vorranno rivendicare le risorse scippate. Perché certo i soldi dello Stato non possono essere sostituiti da risorse regionali".

Serracchiani ha spiegato che "Trieste perde un’occasione storica per riqualificare il quartiere di Rozzol-Melara su cui ormai da anni gli amministratori si erano impegnati con migliaia di cittadini; stessa situazione per Udine, Gorizia e Pordenone dove in alcuni casi le nuove amministrazioni di centro-destra si erano intestati i progetti presentati e fatti finanziare dai predecessori. Almeno oggi - ha concluso - non ci sono dubbi su chi si prende il merito del blocco dei fondi: 5 Stelle e della Lega”.

Potrebbero interessarti anche...