Mittelfest 2021 con Remote e Signal va in scena il teatro del futuro

Digitali, itineranti, immersivi. Se ci fosse una categoria “futuro” nel ricco cartellone di Mittelfest, vi ricadrebbero sicuramente due spettacoli: la prima regionale "Remote Cividale" dei Rimini Protokoll, e la prima assoluta "Signal in Forum Iulii" degli olandesi Strijbos & Van Rijswijk, in scena da venerdì 27 a domenica 5 settembre.

In comune, hanno infatti il sapiente uso delle nuove tecnologie, capace di rendere gli spettatori parte attiva della performance, così come il fatto di essere “site specific”, ovvero di essere stati pensati e realizzati ad hoc per il luogo in cui avvengono. Si abbandona dunque il palco per immergersi nella cittadina di Cividale, la quale funzionerà da ambiente per performance che invitano i partecipanti a camminare, pensare e scoprire il paesaggio da una nuova prospettiva.

Entrando nello specifico: in Remote Cividale, un gruppo di 30 persone attraversa la città indossando delle cuffie. Sono guidati da una voce sintetica, come la conosciamo dai navigatori GPS. L'incontro con questa intelligenza artificiale porta il gruppo e i suoi componenti a mettersi alla prova. Come vengono prese le decisioni comuni? Chi seguiamo quando siamo guidati da algoritmi? 30 persone si osservano a vicenda, prendono decisioni individuali, rimanendo però sempre parte di un gruppo. Mentre l'intelligenza artificiale guarda al comportamento umano da lontano, la voce passo dopo passo suona più familiare. Lungo il percorso, registrazioni binaurali e partiture cinematografiche forniscono una colonna sonora per il paesaggio urbano. Il viaggio attraverso la città sembra sempre più un film collettivo. Con Remote Cividale, si mette dunque in discussione l'intelligenza artificiale, i big data e la nostra prevedibilità. Questo, attraverso una camminata, per Cividale del Friuli, percorsa con uno sguardo nuovo, condizionato dal suono delle cuffie. Così, anche i luoghi consueti e i loro segni prendono forme e significati inattesi.

La relazione tra suono e spazio viene analizzata e messa in scena anche dagli olandesi Strijbos & Van Rijswijk, ideatori di un nuovo strumento, S.I.G.N.A.L., pensato appositamente per il luogo dove viene presentato. Grazie a 24 auto parlanti a lunga gettata, simili a quelli che negli stadi diffondono gli annunci, e il supporto di soprani dal vivo, Cividale del Friuli verrà attraversata da suoni e composizioni sorprendenti. Il progetto vuole indagare il rapporto che intercorre tra spettatore e performance, nell’ottica di un continuo gioco di svelamenti: come si modifica lo spazio quando viene ripensato in termini di suono? Come si trasforma la percezione che abbiamo di un determinato ambiente? Strijbos & Van Rijswijk rispondono a queste domande attraverso l’ideazione di un contesto in cui musica, design e immagini concorrono all’emersione di un nuovo sguardo.

PROGRAMMA

Remote Cividale andrà in scena:

Venerdì 27 ore 17.30, sabato 28 e domenica 29 ore 11 e 17.30.

Da lunedì 30 a mercoledì 1 alle ore 17.30 per poi riprendere da giovedì 2 a domenica 5 settembre in doppio appuntamento 11 e 17.30.

Partenza presso il Cimitero Maggiore di Cividale del Friuli e arrivo in centro città.

 

Signal in Forum Iulii andrà in scena:

Sabato 4 e domenica 5 ore 16.

Lo spettacolo consiste in una camminata nel centro storico. Partenza da Via Mulinuss.

 

Entrambi gli spettacoli prevedono gruppi ristretti e sono dunque su prenotazione.

Info point 0432/733966 - biglietteria 0432/734316 - biglietteriamittelfest@gmail.com