Moretuzzo: La Rai regionale ignora il 54° Giro ciclistico internazionale del Friuli-Venezia Giulia, «Uno scandalo. La Regione intervenga»

È partito ieri da Fagagna il 54º Giro ciclistico internazionale della Regione Friuli-Venezia Giulia, seguito da migliaia di spettatori e da diversi big del ciclismo, organizzato anche con il contributo della Regione. La carovana è composta da 27 squadre con 180 corridori, metà dei quali stranieri. Della storica corsa non c’è stata traccia nei servizi televisivi della Rai regionale.
«È inaccettabile che la Rai continui a non trasmettere notizie che meritano di essere portate a conoscenza dei cittadini della regione – denuncia il capogruppo del Patto per l’Autonomia in Consiglio regionale Massimo Moretuzzo –. Il fatto che una manifestazione come la partenza del Giro ciclistico del Friuli-Venezia Giulia non abbia avuto neanche un secondo di trasmissione è uno scandalo. Evidentemente la direzione della Rai ha ritenuto più comodo e utile mandare una troupe al palasport di Chiarbola per una “semplice” presentazione della squadra di pallamano piuttosto che fare un servizio da Fagagna o da Spilimbergo per una manifestazione di livello internazionale che ha coinvolto migliaia di persone. Mi aspetto che la Giunta regionale rispetti il mandato che le è stato dato dal Consiglio regionale – che ha approvato all’unanimità la nostra mozione sulla sede regionale della Rai e sul rilancio di quella udinese in termini di personale e mezzi, in modo da garantire un ampliamento dei servizi giornalistici dedicati all’area friulana –, e richiami in modo deciso la Rai a fare il suo dovere di servizio pubblico».

Potrebbero interessarti anche...