E’ morto Ezio Pascutti, classe 1937 calciatore friulano di nascita bolognese d’adozione. Segno 130 gol in tredici stagioni

Se ne andato a 79 anni Ezio Pascutti, calciatore nato in Friuli ma adottato dalla città di Bologna indimenticabile campione dell'ultimo scudetto del 1964 del Bologna, l'unica squadra di cui, da friulano, ha vestito la maglia. Formidabilecannoniere capace di realizzare 130 reti in 296 partite ufficiali giocate con la maglia del Bologna dal 1955 al 1969. Impressionante il suo record di goal, con quelle centotrenta reti fatte in sole 13 stagioni, più di Bettega, Rivera e Mazzola, che pure hanno militato in squadroni ben più agguerriti del Bologna. Pascutti era nato a Mortegliano il primo giugno 1937. Arrivato a Bologna giovanissimo, ne aveva fatto la sua seconda casa. Da cica due mesi era ricoverato in una casa di cura bolognese a causa di una malattia renale che alla fine lo ha portato via dalla sua Bologna e dalla grande passione della sua vita il calcio.