Nasce l’Atu, l’asse del trasporto urbano

Via libera della Giunta comunale alla progettazione di Saf. E’ previsto lo spostamento di linee su viale Ungheria, navette con il centro e più parcheggi in via Aquileia

L’inizio dei prossimi lavori in via Mercatovecchio sarà l’occasione per rivedere il sistema del trasporto locale con la nascita dell’Atu, l’asse del trasporto urbano previsto nel piano della Mobilità.
I primi provvedimenti, spiegano dall’Amministrazione comunale, saranno lo spostamento su viale Ungheria dei percorsi degli autobus a metano attualmente percorrenti la direttrice stazione – via Aquileia- centro e la creazione di un sistema di navette che permetterà, una volta attivato, il ripensamento della sosta di via Aquileia con un aumento di posti auto. La giunta comunale ha infatti approvato nella seduta odierna l’atto con il quale dà mandato a Saf di procedere alla revisione del sistema di collegamenti pubblici con il centro città, in vista dei futuri interventi su via Mercatovecchio. Gli interventi comprendono la creazione della nuova direttrice di traffico Stazione  – viale Ungheria – piazza Patriarcato – piazza 1° Maggio – viale della Vittoria in direzione Ospedale Civile  e viceversa, e l’istituzione di  un numero di navette (con mezzi di dimensione ridotta) a basse emissione inquinante a servizio del centro storico. «L’elemento importante – spiega l’assessore alla Mobilità Enrico Pizza – è l’aver subordinato la rimodulazione dell’attuale tracciato degli autobus lungo via Aquileia alla progettazione della navetta di collegamento con il centro città, così da poter essere operativi con i due interventi contemporaneamente. Il progetto sarà condiviso con la Regione e gli uffici dell’assessore Mariagrazia Santoro, competenti per il trasporto pubblico». Allo stesso tempo, la modifica dei tracciati permetterà di rivedere in aumento il sistema di sosta di via Aquileia, con benefici importanti per i residenti e le attività commerciali.

Potrebbero interessarti anche...