Non vale si ri-rifà, nuovo colpo di scena sulle elezioni a Pordenone. Il Tar riammette la lista di Anna Ciriani

La commissione elettorale entro domani dovrà prendere incarico la documentazione e decidere nel merito ma a questo punto dovrebbe essere un passaggio scontato tranne un ulteriore colpo d teatro in quella che da farsa potrebbe diventare tragedia per una democrazia sempre di più ostaggio dei cavilli.
Così Anna Ciriani, la professoressa di Pordenone la cui lista, #AmiAmo Pordenone, era stata esclusa in primo momento dal Tar, con decisione confermata dal Consiglio di Stato per un'irregolarità nelle modalità di presentazione alla commissione elettorale di parte dei nomi dei sottoscrittori della lista andrà al vaglio degli elettori dato che il suo avvocato Francesco Furlan si è visto accogliere il nuovo ricorso sulla base della teoria sui “tempi” in sostanza che fosse stata applicata una legge regionale peggiorativa di quella statale e che i termini di presentazione dei sottoscrittori della lista scadessero il sabato, e non il martedì precedente consentendo alla lista di ripresentare la documentazione sui nomi in modo corretto. In sostanza Furlan ha impugnato al Tar il diniego di ammissione di tale ultima consegna da parte della commissione elettorale. Così entro domani la stessa commissione dovrà prendere atto della documentazione e decidere in merito a una riammissione che a questo punto appare scontata.

alcuni candidati della lista di Anna Ciriani