Nota di Open Fvg sulla vicenda del Traghetto Ospedale “naufragato”

“Dopo l’audizione del Dott. Poggiana di ieri ed il ‘naufragio’ dell’ipotesi traghetto-ospedale non può che rimanere una forte preoccupazione per il futuro. Non c'è ancora un progetto per affrontare in sicurezza un eventuale nuovo picco e non sono ancora stati individuati spazi per l'isolamento di persone a rischio non autosufficienti. Persone che attendono una risposta ormai da più di un mese.” Queste le dichiarazioni del Consigliere regionale di Open Fvg Furio Honsell; le preoccupazioni espresse da Honsell sono condivise da Sabrina Morena, Consigliera Comunale di Trieste, sempre del movimento Open Fvg, che afferma “Non si capisce che cosa aspetti l’Azienda Sanitaria a trasferire le 80 persone positive al Covid dalle case di riposo di Trieste ad un’altra sistemazione più sicura. Le case di riposo, volente o nolente, costituiscono un focolaio, allo stato attuale sono in pericolo i pazienti, il personale ed i condòmini che condividono l’immobile con i centri per anziani in questione. Mentre la protezione civile nazionale ed il governo invitano a spegnere i contagi qui non è ancora stata presa una decisione che metta in sicurezza una situazione pericolosa: è ora di chiudere gli accordi con le Rsa disponibili all'accoglienza delle persone. Sono ritardi inammissibili cui la politica deve rispondere.”