Novità per i 2 porti regionali Trieste lo scalo più dinamico

gaetanospataroinfo@friulisera.it
I porti della regione danno segni di vitalità, importanti in questo periodo di difficoltà stringenti. Da un lato lo scalo di Trieste si conferma nel primo trimestre del 2016 come il primo porto porto per attività di espansione. Per quanto riguarda lo scalo di Monfalcone, la Regione Fvg ha annunciato che intende farsi carico dei costi del coordinamento degli interventi urgenti e necessari per lo sviluppo dello scalo.
trieste. Per il capoluogo giuliano, dunque, la notizia positiva è confermata dal  commissario dell’ Autorità Portuale, Zeno D’Agostino: «Il tonnellaggio complessivo, che nel 2015 è stato di 57 milioni, registra un incremento del 9%, facendo sperare che a fine anno supereremo i 60 milioni». D’Agostino ha anche spiegato che «Il trend è supportato da tutti i settori con il petrolifero in calo dal 78 al 72% grazie alla crescita di altre attività».  Per D’Agostino: «Questo risultato è anche frutto di un grande investimento sui lavoratori. Febbraio è stato il primo mese da anni in cui la compagnia portuale non ha registrato mancati avviamenti al lavoro, non è stato saltato un turno».
monfalcone.Per quanto riguarda lo scalo di Monfalcone, invece, l’assessore alle infrastrutture, Mariagrazia Santoro, ha effettuato oggi il sopralluogo  insieme alla direzione centrale Infrastrutture della regione. Obiettivo della visita è quello di rilevare, assieme agli altri portatori di interesse che operano nel porto, lo stato di avanzamento ei progetti di infrastrutturazione logistica in corso, i cantieri aperti, gli aspetti ferroviari, le potenzialità e le criticità delle varie aree operative. Al termine del sopralluogo, la Santoro ha dichiarato: «Abbiamo tutti il comune interesse che lo scalo di Monfalcone abbia una prospettiva per la soluzione delle sue criticità (grandi e piccole) in tempi brevi, superando gli stalli che procedure complesse possono far emergere; proprio per questo da febbraio la Regione ha istituito il servizio Navigazione e Porti con l’intento di condurre una cabina di regia unica che metta a servizio della portualità regionale competenze specifiche e dedicate». Tra i presenti al sopralluogo, anche rappresentanti di Capitaneria di Porto di Monfalcone, Provveditorato alle Opere Pubbliche, Azienda Speciale per il Porto, Consorzio di Monfalcone, Compagnia portuale e altri concessionari.

Potrebbero interessarti anche...