Numeri da record a Miramare per le Festività

Miramare con il suo parco e il castello si conferma, anche per questi giorni di festa, come il maggior polo di attrazione turistica e culturale dell’area giuliana. Se Trieste ha registrato un afflusso davvero straordinario, in questa ultima settimana la maggior parte dei turisti che hanno deciso di trascorrere qui le vacanze hanno infatti visitato il complesso museale di Miramare. Grazie alle belle giornate di sole e ai tramonti spettacolari che hanno caratterizzato gli ultimi giorni del 2019, sono stati eccezionali gli ingressi al parco dal 26 al 31 dicembre: ben 18 mila 181 persone hanno passeggiato nell’area verde concepita da Massimiliano d’Asburgo a metà ‘800 come un giardino botanico. Le giornate di maggiore afflusso sono state domenica 30 dicembre con 5095 visitatori e lunedì 31 con 3651. Gli ingressi al parco vengono misurati grazie a sistemi di che consentono di avere dei dati di afflusso precisi e utilizzabili a fini statistici. Si conferma un trend ormai consolidato: i visitatori del parco sono circa tre volte quelli che decidono di entrare nel castello. Sono altrettanto buoni infatti i numeri dei visitatori del museo: oltre 6 mila e 600 persone dal 26 al 31 dicembre hanno deciso di ripercorrere la storia di Massimiliano e Carlotta visitando le sale del castello, con picchi il 30 (1693 visitatori) e il 31 dicembre (1459 visitatori). La mostra MASSIMILIANO e MANET. Un incontro multimediale, a cura di Andreina Contessa, Rossella Fabiani e Silvia Pinna, è stata prorogata fino a domenica 6 gennaio 2019 anche per permettere ai turisti in visita a Trieste nei giorni delle festività natalizie di visitare un’esposizione che ha riscontrato finora un grande successo di pubblico.La mostra su Massimiliano e Manet alle scuderie del castello è un’operazione culturale attraverso la quale Miramare vuole riscoprire e comunicare la sua stessa identità, permettendo di rivivere questo luogo magico con una maggiore consapevolezza o semplicemente con uno sguardo “nuovo”, grazie a una messa in scena che racconta anche la fine di un’intera epoca e l’inizio del Novecento. Come ogni prima domenica del mese, il 6 gennaio è previsto l’ingresso gratuito in tutti i musei statali. A Miramare si entra gratis alla mostra (tutti i giorni dalle 9 alle 19, chiusura biglietteria alle 18.30), al museo (dalle ore 9 alle 19.00, chiusura biglietteria ore 18.30) e al parco che è aperto dalle ore 8 alle 16 nei mesi invernali (entrata da Grignano e Via Beirut). Ricordiamo che è possibile prenotare l’ingresso al museo chiamando il numero 041.2770470 (il servizio di prenotazione telefonica è attivo dalle 8.30 alle 19 da lunedì a venerdì e dalle 8.30 alle 14.00 al sabato. Nel caso di richiesta di guida turistica o operatore didattico da parte di gruppi o scolaresche (min. 10- max. 25 persone), la prenotazione va effettuata almeno 15 giorni prima.

Potrebbero interessarti anche...