Sei nuove Coop in Fvg dall’inizio dell’anno

Un’agricoltura di qualità e innovativa che stimoli la voglia di unirsi per realizzare qualcosa di prezioso per il proprio territorio: sono questi gli “ingredienti” alla base di due delle cooperative di più recente istituzione nel Friuli occidentale: Cial de Mulin a Budoia punta a valorizzare la Pedemontana e dintorni attraverso la coltivazione dello zafferano, mentre Arvali Fvg di Sacile propone tra pianura e montagna l’estrazione di oli essenziali dalle piante aromatiche. Entrambe hanno aderito a  Confcooperative Pordenone, portando in totale sono 6 le nuove adesioni da inizio 2016. Il presidente Luigi Piccoli, precisa: «Si tratta di due progetti interessanti sia dal punto di vista agricolo e cooperativo, dato che attraverso le coltivazioni vogliono promuovere anche il territorio in cui operano e la collaborazione sociale tra diversi agricoltori. Sono iniziative, queste, che sosterremo con convinzione, visto che ben rappresentano i valori fondanti della cooperazione». La sfida successiva per le neo aziende è ora quella della diffusione e conoscenza dei propri prodotti, in modo da sostenere il ciclo economico delle coltivazioni: «Confcooperative Pordenone sarà al loro fianco in tutte le fasi organizzative e burocratiche attraverso i propri uffici. Lo stesso per le altre 4 cooperative nate in Friuli occidentale e che hanno aderito a Confcooperative da inizio anno, oltre la metà di quelle che hanno aderito in tutta la regione nello stesso periodo. Segno – ha concluso Piccoli – di come continuiamo a essere un territorio dal dna cooperativo vivo e dinamico, tra i più attivi del Fvg».

Potrebbero interessarti anche...