Nuove province, vecchie poltrone, la giunta Fedriga vuole riesumare enti che moltiplicheranno soltanto i costi pubblici

Dopo la conversione europeista della Lega di Salvini avremmo auspicato una conversione al buon senso della Lega di Fedriga, ma il presidente del FVG ha scelto ancora una volta la facile strada della demagogia.
Non ci vuole uno statista per capire che tutte le energie e le risorse andrebbero oggi impiegate per superare la drammatica situazione sanitaria ed economica causata dalla Pandemia anche nella nostra regione e non certo per riesumare “nuove” Province che avranno come unico risultato quello di moltiplicare costi dell'Amministrazione pubblica a danno dei cittadini.
Dopo aver fatto irresponsabilmente saltare il progetto di unione dei Comuni che invece metteva insieme concretamente servizi e politiche di sviluppo, prendiamo atto che Lega regionale preferisce perdere tempo e denaro per rifare enti poltronificio.
Davvero non se ne capisce il senso e non se ne avvertiva l’esigenza.