“O i brevetti o la vita”, basta arrancare dietro le scelte di BigPharma

Oggi  7 aprile in concomitanza con  la Giornata Mondiale della Salute, è il  click day con artisti e personalità d'eccezione impegnate per la raccolta di un milione di firme per la moratoria sui brevetti. Non si può perdere altro tempo: occorre “liberare” i brevetti dei vaccini dal controllo di BigPharma, con una sospensione almeno temporanea. Così  alle 18 si terrà una diretta Facebook      https://www.facebook.com/right2cure.it fino alle 19,30 con decine di artisti e personalità della cultura e della scena nazionale, fra i più amati e prestigiosi, per dare vita ad  una Giornata Mondiale della Salute davvero speciale: un click per la raccolta di un milione di firme per obbligare l’UE a rivedere le regole sui brevetti. ”Basta arrancare dietro le decisioni di questa o quell'altra azienda farmaceutica, che tengono sotto scacco l'intera umanità, decidendo quante dosi dare di vaccini e a chi darle solo in base al profitto - ha detto Vittorio Agnoletto, portavoce della Campagna Europea Diritto alla Cura - quanto è accaduto in Italia in queste giornate di festività pasquali ne è la prova evidente: è giunto il tempo di porre fine a questo spettacolo indecoroso. L’unica soluzione è rendere disponibili i vaccini per tutti e nel minor tempo possibile”! Al Comitato Italiano della Campagna hanno aderito ad oggi ben 94 Organizzazioni.