Nuovo incidente sul lavoro, a Cercivento muore sessantenne

Un operaio di 60 anni, di origini bosniache, abitante a Imponzo, ha perso la vita attorno alle 17 in un incidente sul lavoro.
Ancora non chiara la dinamica dell’incidente che vede sul posto per i rilievi i Carabinieri della Compagnia di Tolmezzo e i Vigili del fuoco. Si sa solo che l’uomo, dipendente di una ditta tolmezzina, era al lavoro nei boschi comunali intorno a Cercivento quando, per cause in corso di accertamento, è stato travolto e schiacciato da un tronco.
L’uomo sarebbe deceduto sul colpo l’impatto con il pesante albero  gli è stato fatale tantoo che sono stai inutili  i tentativi di soccorso prestati dai sanitari del 118.
Va detto che i Il lavoro in bosco è riconosciuto come uno dei più gravosi e pericolosi, essendo continuamente esposto a diversi rischi e a un’elevata probabilità di infortuni.
Circa il 40% degli infortuni nel settore  vede come causa agente il movimento o caduta di fusti, tronchi e rami, ed è questo quello che è avvenuto a cercivento, mentre il 30% è conseguenza diretta dell’uso della motosega o altri utensili. Solo  il 20% è dovuta a cadute o scivolamento dell’operatore.
Percentuale ancora più bassa ,  10%,  è legata invece all’uso di trattori ed altre macchine. La gestione della sicurezza risulta quindi un’operazione complessa che necessità di essere gestita a vari livelli: dall’identificazione e valutazione dei rischi, alla pianificazione e organizzazione delle attività, all’adozione di tecniche di lavoro adeguate, dei dispositivi di sicurezza necessari e di un piano per la gestione delle emergenze.
Ovviamente su quanto accaduto oggi non vi sono elemnti, che verranno vagliti dagli investigatori, ma troppo spesso si assiste proprio nei cantieri all’apert all’improvvisazione confidanzo nell’esperienza dei lavoratori. Ma qualche volta qualcosa può anadare storta ed allora che vi siano dei margini di sicurezza sarebbe fondamentale.

Potrebbero interessarti anche...