Parcheggi ospedale, l’attacco di Michelini

La chiusura del parcheggio di via Colugna, le strisce blu in via Chiusaforte e i 240 posti riservati ai dipendenti dell’ospedale, sono scelte amministrative che il consigliere di centrodestra, Loris Michelini (Identità Civica), non riesce proprio a digerire.


«La Giunta Honsell e l'Assessore Pizza in particolare – commenta infatti il consigliere - si rendono conto cosa vuol dire bloccare quasi del tutto il parcheggio di Via Colugna a servizio dei pazienti, dei loro parenti e degli operatori sanitari? Si rendono conto che tutte le vie laterali quali via Rean, Via Cassacco, Via Brazzacco, Via Soffumbergo, Via Partistagno, Via Moimacco, Via Pigozzi, Via Bonaffons e molte altre verranno prese d'assalto da chi deve andare all’ospedale? Come potranno convivere i residenti in queste strade con tale invasione? Ma per terminare i lavori del nuovo ospedale, - interroga poi Michelini - quali soluzioni hanno pensato l'Assessore alla viabilità e la Giunta? A me sembra che non si siano resi conto dell'enorme disagio e hanno pensato solo ad applicare una convenzione sottoscritta alcuni anni fa per dare respiro agli operatori sanitari, mettendo a disposizione 250 posti del parcheggio di Via Chiusaforte e mettendo a pagamento lo stesso allo scopo di dissuadere all'utilizzo. E fare cassa. Pizza poi – argomenta ancora il consigliere d’opposizione - non si è reso conto che togliendo anche quei pochi posti ai Camperisti che arrivano dall’Italia e dall'Estero, vanno a gravare sul turismo cittadino bloccando sul nascere il progetto del nuovo park camper, penalizzando ancor di più una città morente».
Insomma, secondo Michelini, l’Amministrazione di Udine si muove a casaccio e senza coordinarsi con gli altri enti cittadini.
«Invitiamo la Giunta – conclude - a rivedere l'intervento e a confrontarsi con l’Ospedale, con i cittadini e con noi della minoranza, che le idee le abbiamo chiare».