Perche’ ci emozioniamo? Lo spiega a Pordenone la neuroscienziata Michela Balconi

Sarà senza dubbio coinvolgente il secondo incontro IRSE del ciclo “Affascinati dal cervello” 2018, in cartellone giovedì 11 ottobre alle 15.30 nell’Auditorium di Casa Zanussi di Pordenone: protagonista Michela Balconi, docente di Neuroscienze Cognitive che guida il team di ricercatori in “Affective and social neuroscience” all’Università Cattolica di Milano. Alla “Neuropsicologia delle emozioni” è dedicato appunto l’incontro promosso dall’IRSE – Istituto Regionale di Studi Europei di Pordenone, che ci porterà alla scoperta e decodificazione di impulsi che tutti ogni giorno, ed anzi continuamente percepiamo, inneschiamo e quindi proviamo: «Già, perché ci emozioniamo? Quali meccanismi neurofisiologici si nascondono dietro ad un volto di gioia o a un profumo che ci fa sentire malinconici? - osserva Michela Balconi – E perché un semplice ricordo è in grado di condizionare il nostro cervello facendoci cambiare di umore? Capita anche, talvolta, che le emozioni ci ingannino. Sulla base delle recenti ricerche in ambito neuroscientifico e grazie all’applicazione delle tecniche più innovative, come il paradigma dell’hyperscanning, possiamo oggi esplorare i segreti del cervello emotivo sia in contesti di ricerca di laboratorio che in situazioni di vita reale». Ingresso gratuito previa registrazione, irse@centroculturapordenone.it tel 0434 365326 www.centroculturapordenone.it/irse

Michela Balconi, è docente di “Neuropsicologia e Neuroscienze Cognitive”, “Neuropsicologia della Comunicazione”, e “Neuroscienze e Benessere nel Lifespan” per la Facoltà di Psicologia dell'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano e Brescia. È a capo della Research Unit in Affective and Social Neuroscience. Le sue linee di ricerca si inseriscono principalmente nell’ambito delle Neuroscienze Cognitive e della Psicofisiologia. Ha studiato e approfondito nuovi metodi per l'analisi e la comprensione della relazione tra processi affettivi, comunicativi e cognitivi e indici fisiologici, con applicazioni a casi clinici e contesti sperimentali. Ha fondato la rivista online internazionale "Neuropsychological Trends" di cui è Direttore ed Editor-in-Chief. Collabora come Revisore Scientifico con numerose riviste di neuropsicologia e neuroscienze.

Membro dell'International Neuropsychological Society(INS), l'International Brain Research Organization (IBRO), Federation of the European Societies of Neuropsychology (FESN), la Società Italiana di Neuropsicologia (SINP), la Società degli Psicologi dell'Area Neuropsicologica (SPAN), l'Associazione Italiana di Psicologia (AIP), la Società Italiana di Psicologia dell’Invecchiamento (SIPI), la Società Italiana di Neuroetica (SINe), e altri.