Perchè tanto ridardo nell’interpellare l’Anac sul contratto Comune – Udinese Calcio Spa? Claudia Gallanda interpella Honsell

Il consigliere comunale Claudia Gallanda, eletta nele liste M5s, ma che scrive oggi una nota a titolo personale comunica di aver inviato una interpellanza al Sindaco e chiede di avere rapida risposta. Gallanda interpelal il Sindaco per capire “quali siano le motivazioni che hanno fatto sì che la presentazione della richiesta di parere (in merito al contratto stipulato tra la Società Udinese Calcio S.p.A. e il Comunedi Udine, per la ristrutturazione e gestione dello Stadio Friuli ndr), sia stata trasmessa all'ANAC solo dopo circa due mesi dalla relativa deliberazione di Giunta.
“La risposta sarebbe interessante averla dal Sindaco, dice Gallanda, entro i 30 gg. di termini di Statuto, che, come sempre, anticipa con un tono amareggiato, non essendo perentori, non verranno rispettati”. La Gallanda spiega che si aspettava maggiore velocità per un atto così delicato soprattutto vista la delibera di Giunta n. 252 del 5 luglio 2017 nella quale, a pag. 10 si prendeva "atto della proposta formulata dal segretario Generale, avv. Carmine Cipriano, dalla dirigente del Servizio Amministrativo Appalti dott.ssa Antonella Manto e dalla dirigente del Servizio Finanziario dott.ssa Marina Del Giudice, di presentare apposita richiesta di parere all'Autorità Nazionale Anticorruzione, massimo organo competente in materia di contrattualistica pubblica, avuta presente la complessità del quadro normativo nazionale, recentemente modificato dal legislatore con legge di conversione pubblicata solo da pochi giorni in Gazzetta Ufficiale, la commistione tra norme statali e normativa regionale, la particolarità della fattispecie concreta, che si sostanzia in un contratto stipulato a seguito di gara pubblica, tra la Società Udinese Calcio S.p.A. e lo scrivente Comune, per la ristrutturazione e gestione dello Stadio Friuli, atteso che i lavori inerenti la struttura sportiva risultano essere chiusi e collaudati, come da propria delibera. Considerato che si terrà conto del parere purchè pervenga entro 60 giorni dalla richiesta".