Perché tutti siano liberi e uguali: prima assemblea pubblica di Liberi e Uguali Trieste

La neo costituita lista di sinistra Liberi e Uguali organizza il primo di una serie di eventi pubblici con cui vuole presentare ai cittadini di Trieste il proprio percorso politico in vista delle elezioni politiche del 2018. L'appuntamento è per giovedì 21 dicembre, ore 18:00, presso il Knulp Bar di Via Madonna del Mare. Introdurranno la discussione Federico Buttò (Possibile), Alfredo Racovelli (Sinistra Italiana) e Paolo Maria Milazzo (Articolo 1-MDP).  Guidato da Pietro Grasso, Liberi e Uguali, si legge in una nota,  è un percorso ha visto confluire Articolo Uno- Movimento Democratico Progressista, Sinistra Italiana, Possibile, espressioni del mondo civico e tante e tanti cittadini di sinistra. Il progetto vuole essere largo e inclusivo, il nucleo non di un passaggio elettorale ma di una soggettività politica nuova, il luogo dove tante e tanti tornano a decidere del proprio destino, dove si mettono al centro questioni come la riconversione ecologica, il salario minimo, la diminuzione delle ore di lavoro a parità di salario, la lotta alle diseguaglianze economiche, un’Europa completamente diversa rispetto all'attuale, l'accoglienza fatta bene dello SPRAR e le tante questioni cruciali di questi anni che non hanno ancora trovato una risposta. Liberi e Uguali nasce con l'intento di colmare un vuoto: quello lasciato da chi in questi anni non è riuscito ad interpretare le speranze e le richieste del popolo della sinistra, perché ricostruire la sinistra significa ricostruire il Paese.

Potrebbero interessarti anche...