“Piano tamponi”, un’interrogazione del Consigliere regionale Emanuele Zanon alla Giunta per conoscere lo stato dell’arte

Il Consigliere regionale Emanuele Zanon ha presentato un’interrogazione alla Giunta regionale per richiedere informazioni circa lo stato di attuazione e sulle attività previste dal piano di monitoraggio della diffusione del Covid-19, attraverso l’effettuazione di tamponi.  Zanon rileva il costante aumento di casi positivi asintomatici e sintomatici su tutto il territorio del Friuli Venezia Giulia e ricorda che i tamponi effettuati sulla popolazione sono lo strumento di verifica più importante per avere un quadro dell’evoluzione del contagio da Covid-19 sul nostro territorio. Considerato che nelle ultime settimane sono stati attivati numerosi “Centro Tamponi” su tutto il territorio regionale, il Consigliere - attraverso l’interrogazione – ha posto alla Giunta una serie di quesiti, tra i quali chiede se esiste un piano di monitoraggio (“piano tamponi”) regionale, come e da chi vengono raccolti i dati dei tamponi effettuati dal servizio pubblico regionale e come e da chi vengono raccolti i dati dei tamponi effettuati da servizio privato. Inoltre Zanon ha chiesto entro quanti giorni vengono comunicati gli esiti dei tamponi, da parte dei laboratori, pubblici e privati, deputati alle analisi, al preposto centro (o ai centri) di raccolta informazioni regionale; entro quanti giorni vengono comunicati, da parte delle strutture pubbliche regionali competenti, gli esiti delle analisi effettuate sul tampone agli interessati, a decorrere dalla data di prescrizione del MMG e se corrisponde al vero che gli esiti dei laboratori privati a volte indicano il risultato non rilevato/rilevato, anziché negativo/positivo e che ciò non ha corrispondenza. L’interrogazione del Consigliere Zanon si chiude domandando: Quanti tamponi sono stati eseguiti, dal 1 ottobre 2020 alla data di risposta della presente interrogazione, nelle rispettive Aziende per i Servizi Sanitari regionali.