Porto Trieste, De Carlo (M5s): “lettera al premier Conte, agevolare crescita Fvg” 

"Un'occasione significativa di sviluppo per il nostro territorio passa dalla completa e definitiva attuazione del regime del Porto Franco di Trieste e il conseguente riconoscimento dello status giuridico di extraterritorialità doganale, sancito anche dall'ordinamento internazionale. Per questo ho inviato una lettera formale al Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, in modo da veicolare le necessità e richieste del territorio e agevolare, accelerando, questa straordinaria opportunità che il Friuli Venezia Giulia ha atteso fin troppo a lungo". Lo dichiara in una nota la deputata M5S del FVG, Sabrina De Carlo.
"In un momento come quello attuale, la crisi dei mercati causata dell'emergenza sanitaria ha duramente compromesso i nostri territori. Il Porto franco di Trieste costituisce, invece, un ottimo volano di crescita che non sarebbe limitata esclusivamente ai traffici di merci nello scalo e nell'entroterra, ma avrebbe un forte impatto positivo anche su tutto il tessuto produttivo regionale e nazionale", spiega De Carlo.
"Il Porto Franco di Trieste può e deve diventare uno strumento di sviluppo per il territorio e, dunque, un sito unico per le merci in arrivo, accogliendo nuovi investitori che adesso hanno bisogno di essere adeguatamente incentivati e competitivi sui mercati internazionali", prosegue la deputata.
"Per questo é importante che il Governo e il Presidente Conte, in prima persona, prendano posizione in favore del territorio e del riconoscimento definitivo dell'area portuale che consentirebbe l'insediamento di realtà produttive impegnate nella trasformazione delle merci, supportate da regimi agevolati", chiosa De Carlo.