Pozzo Mdp: fermare la privatizzazione della sanità

Problema sanità in cima all'agenda di Massimiliano Pozzo, coordinatore di Mdp nella provincia di Udine che ha si lamenta che la situazione della sanità in Friuli per gli utenti è davvero problematica: “Gli organi di stampa evidenziano che sono in aumento le difficoltà del Sistema Sanitario regionale, in particolare nella Provincia di Udine. I tempi biblici per le dimissioni protette dall’Ospedale di Udine, un sistema informatico sull’orlo della crisi, i tempi di attesa lunghi, il pronto soccorso udinese sempre più intasato: questi alcuni punti che ci preoccupano fortemente”.
“Assistiamo - continua l’esponente di Mdp - a una progressiva privatizzazione della sanità. Basti pensare a ciò che sta accadendo alla Casa di Cura Città di Udine, così come nelle altre strutture convenzionate. Chi accede al servizio privato a pagamento può ricevere gli esami già al pomeriggio, chi invece si avvale del servizio sanitario deve aspettare qualche giorno per i referti. In questo modo - prosegue Pozzo - si sta prendendo letteralmente a picconate il sistema pubblico, con continui disincentivi e ostacoli. Che sanità stiamo costruendo per il futuro? Modello pubblico o privatistico che perfino in America stanno mettendo in discussione?” “Per MDP - sottolinea Pozzo - fermare questa privatizzazione è un punto irrinunciabile del programma di governo. La politica in Friuli Venezia Giulia deve capire che non si sta dalla parte dei cittadini con slogan pro o contro, ma con azioni concrete”.

Potrebbero interessarti anche...