Pramollo, Fontanini: “Impiegare i fondi per potenziare le strutture già esistenti e rilanciare la nostra montagna”

“La Provincia di Udine è sempre stata contraria a questo progetto, perché si tratta di investire risorse pubbliche regionali per far aumentare il turismo in Carinzia. E’ preferibile impiegare questi fondi per potenziare le strutture già esistenti e aumentare l’attrattività della nostra montagna che ha davvero molto bisogno di queste risorse”. Dopo la bandiera nera assegnata dalla Carovana delle Alpi di Legambiente alla Giunta regionale del Friuli Venezia Giulia per aver confermato l’impegno finanziario al progetto della cabinovia da Pontebba a Passo Pramollo, sull’argomento ritorna anche il presidente della Provincia di Udine Pietro Fontanini. “Sono già pronti progetti per rilanciare i poli sciistici regionali” continua Fontanini ricordando iniziative che riguardano sia Forni Avoltri sia Forni di Sotto. “Questi piani porterebbero sì benefici all’economia locale – commenta Fontanini -; cosa che non accadrà se il progetto Pramollo andrà in avanti: gli impianti sono in Austria, i denari finiranno nelle tasche di imprenditori austriaci come le relative imposte compresa l’Iva”.

Potrebbero interessarti anche...