“PromoTurismoFVG cancella il Friuli”, protesta il Comitato per l’autonomia e il rilancio del Friuli

PromoTurismoFVG cancella il Friuli,  protesta su questa tesi  il Comitato per l'autonomia e il rilancio del Friuli che spiega in una nota  che mentre verrà proposto un brand turistico esclusivo per la città di Trieste, il Friuli con la "sua" identità, la "sua" storia, la "sua" particolare cultura, le "sue" lingue, i "suoi" vini conosciuti in tutto il mondo, il "suo" ricco patrimonio agroalimentare, il "suo" grandissimo patrimonio storico e turistico (castelli, città d'arte, ecc.), la "sua" squadra di calcio in serie A, l'Udinese calcio, diventa tutto FVG! Queste le considerazioni del Comitato per l'autonomia e il rilancio del Friuli che chiosa polemicamente: "E lo stadio di calcio in cui gioca l'Udinese si chiama "Stadio Friuli" e non "Dacia Arena"!"  Si crei un brand esclusivo anche per il Friuli, aggiungono dal Comitato che chiede anche che  si utilizzi nei messaggi promozionali turistici anche la lingua friulana: "è un diritto delle minoranze linguistiche sancito dalla legge 482/99 e da trattati internazionali europei ratificati anche dall'Italia. O forse PromoTurismoFVG non lo sa che i friulani sono minoranza linguistica riconosciuta e tutelata dalla Repubblica italiana ai sensi dell'art. 6 della Costituzione italiana?"

 

L’Udinese brand ambassador per il FVG. PromoTurismo e Udinese Calcio insieme per promuovere la regione

Potrebbero interessarti anche...