Proposta polacca: base militare Usa in Polonia che si potrebbe chiamare “Fort Trump”. Destabilizzerebbe la Nato ma Donald ci pensa

La Casa Bianca sta studiando "molto seriamente" l'ipotesi di creare una base militare permanente degli Stati Uniti in Polonia. Una scelta motivata dalla costatazione che “la Russia sarebbe troppo aggressiva". Una scelta che potrebbe avere conseguenze molto pesanti sugli equilibri già molto delicati con Mosca. Ieri Donald Trump ha ricevuto nello Studio Ovale il suo omologo polacco Andrzej Duda, dal quale parte l'idea di un rafforzamento militare tanto che gli ha chiesto esplicitamente di inviare truppe in Polonia per difenderla dal "comportamento aggressivo" della Russia. "Vorrei invitare il presidente a impiegare più truppe permanenti in Polonia. Sono convinto che la collaborazione con gli Usa proseguirà senza problemi, al presidente ho detto che ci piacerebbe aprire una base americana permanente in Polonia: la chiameremo Fort Trump", ha dichiarato Duda a margine dell'incontro con tycoon. Trump, dal canto suo, ha detto che ci sta pensando molto seriamente: "C'è molta aggressività in questa situazione, la Russia ha agito in modo molto aggressivo", ha affermato. Per poi passare al tema che più gli sta a cuore, i soldi: "Il presidente Duda ha detto pubblicamente che la Polonia pagherebbe più di due miliardi di dollari per la base. Un conto è quando difendiamo Paesi che non possono proteggersi autonomamente, altro è pagare per Paesi immensamente ricchi che non pagano nulla agli Stati Uniti e si approfittano di noi". Ovviamente se tale iniziativa venisse portata a termine si creerebbero tensioni nella Nato, visto che la base sarebbe sotto controllo Usa e al di fuori delle dinamiche di controllo europeo previsto per l'alleanza atlantica, di cui la Polonia è Paese membro.

Potrebbero interessarti anche...