Quasi mezzo miliardo dallo Stato al Fvg. Lo stanziamento dall’accordo raggiunto tra il Governo e le regioni a statuto speciale

Quasi mezzo miliardo dallo Stato al Friuli Venezia Giulia, lo stanziamento è frutto dell'accordo raggiunto tra il Governo e le regioni a statuto speciale. A darne notizia il segretario regionale Pd Fvg Cristiano Shaurli.  "Il ministro Gualtieri e il viceministro Misiani danno 2,5 miliardi alle Regioni speciali, senza chiacchiere né propaganda, e di ciò vanno ringraziati. L'ipotesi di accordo con le Regioni speciali prevede che alla sola Regione Friuli Venezia Giulia vada circa mezzo miliardo". Così il segretario regionale Pd Fvg Cristiano Shaurli, riferendosi all’ipotesi di accordo quadro tra il Governo, le Regioni speciali e le Province autonome per sostenere le necessità degli Enti in seguito alla perdita di entrate connesse all'emergenza Covid-19.

Ricordando che "il Friuli Venezia Giulia nel 2019 aveva entrate tributarie per 6,305 miliardi, pari al 17,1% del totale assegnato alle Regioni speciali", Shaurli indica che "il Friuli Venezia Giulia ottiene complessivamente 459,39 milioni, pari al 18,3% del totale del contributo riconosciuto alle Regioni speciali. Ai quasi 460 milioni vanno aggiunti gli oltre 60 milioni arrivati finora ai nostri Comuni, cui se ne aggiungeranno altri".

"Lo Stato dà un segnale importante - aggiunge l'esponente dem - di attenzione alle Autonomie e alle Regioni Speciali: 2,5 miliardi di cui oltre 450 milioni per il Friuli Venezia Giulia sono fatti concreti non parole. I criteri di riparto sono scelte delle Regioni speciali stesse, l'auspicio è che, qualora vi siano problemi, siano risolti e velocemente tra i presidenti che peraltro - sottolinea - sono tutti espressi dal centrodestra, e che non si perda un minuto per mettere queste risorse a diretto beneficio di cittadini e imprese. Si ringrazi e si lavori: tutto il resto è propaganda politica", conclude Shaurli.