Regione: Shaurli, Giunta Fedriga senza risposte a FVG si dimetta: “Nessuna priorità né risorse vere ma solito noioso lamento”

“Arrivati al dunque, la Giunta Fedriga si è rivelata 'solo chiacchere e distintivo': nessuna risposta, nessuna priorità, niente risorse vere, sempre il solito noioso lamento, le solite richieste e critiche al Governo. Era il 19 maggio quando Fedriga annunciava che il bilancio sarebbe stato riscritto 'entro il prossimo mese, il prossimo mese e mezzo': ci siamo e non vediamo nulla”. Lo afferma il segretario regionale Pd Fvg Cristiano Shaurli, commentando l'approvazione da parte della Giunta guidata da Massimiliano Fedriga di un assestamento a “saldo zero” rispetto alle risorse destinate in finanziaria.
Per il segretario dem “ormai è tempo perso chiedere conto di quali sono le minori entrate, quali le maggiori spese e soprattutto quale la visione, la strategia per il rilancio della nostra Regione e della sua specialità. Regioni ordinarie hanno fatto scelte e messo in campo risorse per aziende e cittadini, Fedriga non è nemmeno capace di copiare, non si dice da Bonaccini, ma neanche da colleghi di partito come Zaia”.
“E se tutto si riduce all'ultimatum 'o lo Stato mi dà ciò che voglio o non so far niente', allora – indica Shaurli - la Giunta non serve e non servono dieci assessori. Se non si è in grado di dare risposte alle persone e al Friuli Venezia Giulia tanto vale dimettersi subito per coerenza”.

Le dichiarazioni del segretario del PD rilasciate dopo quanto detto dall'assessore alle finanze Barbara Zilli a seguito dell'approvazione da parte della maggioranza in via definitiva dell'assestamento di bilancio.
"La Giunta ha approvato oggi in via definitiva la manovra di assestamento e che vede saldo zero rispetto alle risorse che avevamo destinato in finanziaria, ha affermato l'assessore regionale alle Finanze, Barbara Zilli, a margine della seduta di Giunta,  in un momento come questo in cui ci sarebbe la necessità di dare risposte immediate in termini di liquidità per le nostre aziende e le nostre famiglie, la Giunta deve fare una presa d'atto dell'attuale e un mero lavoro di razionalizzazione dei capitoli". "Ci aspettiamo delle risposte a stretto giro dal Governo per poter costruire davvero una manovra estiva che possa rispondere alle esigenze della comunità regionale. Ad oggi - ha reso noto Zilli - queste risposte non sono ancora arrivate".