Report comitato Stopp Ttip Udine su incontro agroalimentare Cormons

Riceviamo e volentieri pubblichiamo:

"Proprio oggi (ieri  5 Marzo ndr) , come Comitato StopTTIP UD, Emilia Accomando,Sandro Bearzotti, Barbara Zar e Cristian Sergo siamo intervenuti ad un incontro organizzato dalla senatrice Pd Fasiolo con la presenza del viceministro Olivero e dell'assessore regionale Shaurli sull'agroalimentare.
Sala affollata da viticultori e produttori vari del territorio.
Ottime prospettive, secondo i relatori per l'export, appoggiato dal Governo con finanziamenti straordinari all'agricoltura e alle ristrutturazioni.Si invitano i produttori a far rete con le istituzioni pronte ad appoggiare percorsi virtuosi.
Il viceministro rileva che il settore è in ampliamento e che lo sviluppo del PIL porterà anche a un benessere collettivo, tutti sono insomma impegnati a sostenere prodotti di qualità associati alla cultura italiana, associati a un' agricoltura pulita e agevolata dalla protezione di IG e Dop, di sicuro successo nel mondo!!!!  A stento e con uno scatto veloce riusciamo a fare un intervento che sconvolge le acque quiete di un'assemblea piuttosto di rito e monotona. In parte ostacolati dalla senatrice, smontiamo le sicurezze esposte sottolineando: che il TTIP non prevede nessuna certezza sul mantenimento delle etichette IG e DOP sigle che allo stato attuale esprimono la qualità dei nostri prodotti; che nel mercato americano si parla di marchi non di etichette, un'immagine del Colosseo o la bandierina dell'Italia (italian sounding) non bastano a identificare i VERI prodotti italiani; che non è sicuro l'aumento delle nostre esportazioni a favore, invece, di un dato certo, l'aumento del 118% di prodotti provenienti dagli USA , dal vino ai formaggi, FINTI e di bassa qualità che inonderebbero i supermercati americani e europeii; che l'art. 27 del mandato negoziale TTIP in atto prevede la possibilità per le Multinazionali, che sono la vera controparte dell'Europa, di citare in giudizio non solo gli Stati che ostacolano i loro profitti ma anche Comuni e Regioni.
Alla replica del viceministro, che garantisce il suo impegno su IG e DOP citando l'accordo con il Canada che prevede tutela dei nostri prodotti, replichiamo che assuma bene le sue informazioni. Nel Ceta (accordo con il Canada) sono previsti solo 141 prodotti europei protetti, di cui 40 italiani, in regione solo il prosciutto San Daniele.  

Fonti
A.Zoratti, M.Di Sisto, M.Bersani Nelle mani dei mercati, ed. emi con la prefazione di Alex Zanotelli e la postfazione di Ugo Biggeri di Banca Etica, sito della Campagna STOPTTIP Italia" 

Potrebbero interessarti anche...