Rizzani de Eccher costruirà un nuovo ospedale in Danimarca, Commessa da 225 milioni

La Rizzani de Eccher di Udine si è aggiudicata il contratto di progettazione e costruzione del nuovo ospedale di Bispebjerg in Danimarca. Per la realizzazione del contratto di design & build del nuovo ospedale di Bispebjerg  Rizzani De Eccher  si avvarrà dell’esperienza di Sweco, Creo Arkitekter A/S ed ATIProject per
la redazione del progetto esecutivo.
Rizzani De Eccher ha già esperienza di Danimarca dove ha recentemente portato a termine e con 3 mesi di anticipo, la realizzazione del ponte di 1,4 km che attraversa il fiordo Roksilde, chiamato Ponte Principessa Mary.

L'Ospedale di Bispebjerg, si legge in una nota dell'azienda,  è posizionato a nord di Copenhagen, adiacente all’esistente ospedale verranno realizzati 77,500 mq di nuovo edificio che ospiterà reparti di degenza, sale operatorie, centro di radiologia, reparti clinici e un nuovo centro specializzato per donne e pediatria.
Il fulcro del nuovo ospedale sarà il grande centro di emergenza e tutto il progetto è concepito per rispondere con servizi e attrezzature innovative; accessibilità, efficienza, flessibilità e prevenzione sono i valori principali su cui si basa il progetto che mette al centro di tutto il paziente ed il suo benessere. La costruzione inizierà entro il 2020. Il nuovo ospedale garantirà assistenza a circa 500.000 cittadini di Copenhagen e sarà operativo in due fasi: la prima nel 2023 e la seconda nel 2025. Il lavoro include la demolizione dell’attuale edificio adibito a Pronto Soccorso ed attività accessorie che verrà completamente  migrato nel nuovo complesso, collegato al resto del compound da una serie di tunnel sotterranei. Il nuovo ospedale sarà finanziato da The Capital Region of Denmark per 225 milioni di Euro.