Sanità: Chiesta la convocazione di una seduta di Commissione III per conoscere l’attività di trattamento chirurgico del tumore al seno

«Qual è l’impatto della pandemia sulla chirurgia senologica? Quali sono, a 14 mesi dall’inizio dell’emergenza sanitaria, le necessità dal punto di vista organizzativo delle strutture che operano le persone con il cancro mammario? Vorremmo ascoltare i responsabili delle Breast-Unit, centri di chirurgia senologica delle Aziende sanitarie della regione, e le associazioni di volontariato per capire come stanno le cose». Simona Liguori, consigliere regionale dei Cittadini, ha chiesto la convocazione di una seduta di Commissione III per conoscere l’attività di trattamento chirurgico del cancro al seno.

In generale, i dati di attività di chirurgia dei tumori non sono incoraggianti. Il primario della Terapia intensiva di Cattinara Umberto Lucangelo ha spiegato di un importante rallentamento. La chiusura di buona parte delle sale operatorie per la necessità di spostare il personale sull'assistenza Covid ha costretto - ad esempio- l'ospedale di Cattinara ad allungare i tempi di chi attende il momento dell'asportazione del tumore. Confrontando i 54 interventi eseguiti fra 17 marzo e 12 aprile con i 72 dello stesso periodo del 2019, si nota una riduzione pari al 25%. «Davanti a questi numeri ci chiediamo quindi cosa sia accaduto per la chirurgia senologica» conclude Liguori.