Sanità Fvg: Spitaleri (Pd), Riccardi non cerca soluzioni per personale

"Dopo la pandemia Riccardi scopre di poter scaricare sul Governo anche il problema del personale sanitario. Si coordini con il presidente della Conferenza delle Regioni e si faccia valere affinché il documento sul personale diventi prioritario nell'agenda nazionale. Ma soprattutto, se siamo ancora una Regione con competenza primaria sulla sanità, Riccardi non chieda cosa lo Stato centrale può fare per la sanità Fvg ma si chieda cosa può fare l'assessorato regionale. Purtroppo è sempre più evidente che non si cercano soluzioni ma scuse per non rispondere allo scontento montante in regione". Lo afferma Salvatore Spitaleri del Pd, intervenendo sulle criticità della sanità regionale e in specie sui problemi del personale sollevati da sindacati e categorie. Spitaleri esorta: "Riccardi rifletta: Ciriani chiede la revoca Polimeni, i diversi territori del Friuli, dal Collinare al Cividalese, dal Gemonese alla Bassa friulana, chiedono certezze sul loro futuro, in Asugi la ribellione all'atto aziendale è diventato questione trasversale. Al contempo - aggiunge - medici e professionisti sanitari patiscono un disagio crescente e un preoccupante grado di conflittualità, responsabilità diretta dell'assessore regionale e dei suoi primi collaboratori, direttore centrale e direttori generali aziendali compresi".