Sanità: Spitaleri (Pd), imminente sfascio del sistema in Fvg. “Non minimizzare pandemia, dramma sono altre cure negate”

“È inutile il tentativo di minimizzare la grave situazione pandemica in Fvg. Chiedere al Governo di pubblicare i dati dei contagi una volta alla settimana è come provare a nascondersi dietro ad un dito, soprattutto visti i risultati della Giunta Fedriga. Il vero problema per la nostra regione emerge dai dati di occupazione dei posti letto per il Covid e per le terapie intensive. Il dramma delle cure denegate e delle liste d’attesa ormai infinite non si risolve abolendo i colori o evitando di fare i tracciamenti”. Lo afferma Salvatore Spitaleri, della commissione Paritetica Stato-Fvg ed esponente Pd, valutando i dati che collocano sopra la soglia di saturazione i posti letto in area medica (27,6%) e in terapia intensiva (21,1%) occupati da pazienti Covid-19. “Il sistema salute è saltato – spiega Spitaleri - perché nulla è stato predisposto per tempo e ancora oggi i numeri dei vaccinati sono sotto la media nazionale, nonostante il compiacimento esibito dall’assessore Riccardi. C’è chi vive di emergenze su cui saltare per avere visibilità e potere ma qui – puntualizza l’esponente dem - il vero dato è lo sfascio imminente del sistema sanitario regionale, a prescindere dalla pandemia e nonostante la marea di risorse a disposizione”.