Sarà un fine settimana “a tutta Maratonina”

Ci siamo, l'attesa è finita. Udine, e il territorio friulano, si preparano alla grande festa targata Maratonina, in programma domenica 18 settembre. La 17esima edizione prenderà il via alle 10 da Cividale, attraversando Moimacco e Remanzacco per poi giungere nel capoluogo friulano. Un tragitto inedito, che si prepara a regalare grande pathos sportivo.

Al via sono attesi oltre 1.900 iscritti, provenienti da 15 Nazioni. I favori del pronostico vanno tutti agli atleti keniani, soprattutto in campo maschile. A impreziosire la gara ci sarà anche l'ultramaratoneta Giorgio Calcaterra. Ma chi sono, dunque, i papabili per la vittoria finale? In campo maschile, l'atleta con il miglior accredito è Henry Kibet (1h02’31” di personale sulla distanza). Puntano al podio anche Dennis Kipkorir Rutoh (1h03’15”) e Wilson Meli (1h03’33” in altura nel 2015). Curiosità per Edwin Kipchirchir Kemboi: è nato in Kenya, ma a metà 2014 ha acquisito la cittadinanza austriaca e a giugno, dopo essere giunto 13esimo nella qualificatissima maratona di Rotterdam (2h15’47”), ha partecipato alla mezza maratona degli Europei di Amsterdam.

Tra le donne, pronostico per la ventunenne Pauline Eyapan (1h13’33”), stella emergente del Kenya. Ma valgono un piazzamento di prestigio anche la giapponese Haruna Takada (1h11’46” nel 2014, quest’anno 1h15’48”) e le italiane Teresa Montrone (1h15’37”), sorella del canottiere Domenico, bronzo nel 4 senza all’Olimpiade di Rio, e Giorgia Morano (1h15’21”), oltre all’altra keniana Pauline Naragoi Esikon (1h19’00”). Attesi sulla linea di partenza a Cividale anche molti tra i migliori atleti del Friuli-Venezia Giulia.

La Maratonina di Udine, inserita fra le 100 più belle al mondo dal sito internet americano “My Best Runs”, creato da Bob Anderson, non è soltanto agonismo, ma una festa con tanti appuntamenti da gustare. Per gli amatori ci sono la “StraUdine Bluenergy”, corsa non competitiva promossa in collaborazione con il Gruppo Marciatori Udinesi, su un percorso di 6 km (partenza alle 11.30 da piazza Marconi), mentre gli appassionati di Nordic walking avranno la “loro” gara, che partirà sempre alle 11.30 in piazza Marconi. Interessante anche il secondo concorso “Scatti di corsa”, dedicato agli amanti delle foto che domani, sabato 17, sarà tra le gustose anteprime della kermesse.

IL RICCO ANTIPASTO DEL SABATO. Una vigilia ricchissima. Domani, sabato 17, già tanti eventi in programma aspettando la Maratonina. Tra le “chicche”, l'appuntamento con il più grande ultramaratoneta italiano di sempre, “re” Giorgio Calcaterra, che alle 18.30 presenterà sotto la Loggia del Lionello la sua autobiografia “Correre è la mia vita”.

Fra la decina di eventi in cartellone domani la Staffetta Scuole Itas Assicurazioni (10.15), il pomeriggio con Anà-Thema Teatro dalle 15, la Minirun Despar dalle 16 in Piazza Libertà, la Corsa con il cane Schesir (15.45 Piazza Libertà). Alle 18 ecco la presentazione del Palio dei Borghi Confcommercio e l'arrivo, verso le 18.15, della staffetta podistica dell'Associazione Settembre in Vita, promossa a fini di solidarietà dall'Arma dei carabinieri.

Interessante la proposta “Scatti di corsa”, concorso dedicato agli amanti della fotografia che prenderà il via tra le 15 e le 16 con il ritrovo in via Cavour. Lo scopo è fissare sull’obiettivo della propria fotocamera digitale (reflex, compatta, bridge, smartphone) una scena rappresentativa degli eventi della Maratonina. C'è tempo per inviare il proprio scatto preferito entro le 24 di sabato 17. In palio un weekend per due alle terme di Krka. Il programma completo di eventi è su www.maratoninadiudine.it.

AMATRICIANA SOLIDALE. Duemila piatti di amatriciana, nel segno della solidarietà. È l'iniziativa che, grazie al lavoro dei cuochi di Dok Dallava, offrirà ottima pasta ai protagonisti dei 21 km della Maratonina, ma anche per quelli della più breve StraUdine. Appuntamento dalle 13 in piazza Duomo, con offerta libera poi devoluta in beneficienza.

La Maratonina è pronta a emozionare ancora. Che si alzi il sipario!