Scienze merceologiche e futuro sostenibile: simposio a Udine per i 70 anni del prof. Luciano Ceccon

È dedicato a “Il Ruolo delle Scienze Merceologiche per un Futuro Sostenibile” il simposio organizzato dal Dipartimento di Scienze Economiche e Statistiche (DIES) dell’Università di Udine in onore dei 70 anni del professor Luciano Ceccon, ordinario di Scienze Merceologiche, già direttore del Dipartimento di Scienze Economiche dal 2001 al 2007 e preside vicario della facoltà di Economia dal 2002 al 2005.

Il convegno si terrà venerdì 30 novembre con inizio alle ore 15.00, in Sala Tomadini presso il Dipartimento di Scienze Economiche e Statistiche, via Tomadini 30/A, a Udine. Porteranno i saluti il rettore dell’Università di Udine, Alberto Felice De Toni, il direttore del DIES, Andrea Garlatti, la vice presidente dell’Accademia Italiana di Scienze Merceologiche (AISME), Maria Claudia Lucchetti dell’Università Roma Tre, il presidente onorario dell’ AISME, Ernesto Chiacchierini, professore emerito dell’Università di Roma “La Sapienza”.

«Il simposio, che vede partecipi illustri colleghi di varie sedi italiane che hanno condiviso con il professor Ceccon importanti momenti non solo scientifici, ma anche sociali – spiegano Veronica Novelli e Paola Geatti, docenti rispettivamente di Environmental Protection for Sustainable Development e Quality Management e organizzatrici dell’iniziativa – vuol essere un doversoso ringraziamento al professore per i suoi insegnamenti, per i valori che ha trasmesso e per il suo prezioso lavoro». Il professor Luciano Ceccon ha svolto la sua attività accademica nell’ambito delle Scienze Merceologiche prima all’Università di Trieste, dal 1973, e successivamente, dal 1995, presso l’Università di Udine. Professore ordinario di Scienze Merceologiche dal 2000, ha tenuto i corsi di Gestione della Qualità, ora Quality Management e di Tecnologia dei Cicli Produttivi.

Interverranno: Luigi Ciraolo, già presidente AISME, professore emerito dell’Università di Messina, su Il ruolo delle Scienze Merceologiche nella società globalizzata; Maria Claudia Lucchetti, vice presidente AISME, dell’Università Roma Tre, su Le nuove frontiere delle Scienze Merceologiche; Francesco Marangon, presidente della Società italiana di Economia Agraria (SIDEA) e delegato per la sostenibilità dell’Università di Udine, su Valori senza prezzi: l’economia della sostenibilità tra merci e beni; Fabrizio D’Ascenzo, Giuliana Vinci, Laura Gobbi e Roberto Ruggieri dell’Università di Roma “La Sapienza”, su Che sapore ha la sostenibilità?; Maria Teresa Clasadonte dell’Università di Catania, su L’etichettatura ambientale dei prodotti agroalimentari.

Dopo una breve pausa, i lavori riprenderanno alle 17.40 con gli interventi di: Roberta Salomone, Università di Messina, su Life Cycle Assessment nel settore agroalimentare: sintesi di alcuni studi applicativi; Bruno Notarnicola, già presidente AISME, Università di Bari, su LCA dei sistemi di smaltimento dei rifiuti; Agata Matarazzo, Università di Catania, su Alcuni casi applicativi della circular economy e della simbiosi industriale nella Sicilia orientale; infine Paolo Bogoni, Università di Trieste, concluderà gli interventi con Una breve passeggiata nel Laboratorio di Merceologia dell’Università di Trieste. Alle 19.00 i saluti finali e la chiusura dei lavori con Alessandro Ruggieri, presidente AISME, rettore dell’Università della Tuscia.

Potrebbero interessarti anche...