Silverio Giurgevich confermato presidente del Cai Fvg per il triennio 2020-2022

Silverio Giurgevich è stato confermato presidente del Cai Friuli Venezia Giulia per il prossimo triennio. In carica dall'aprile 2017, il triestino della sezione Cai XXX Ottobre è stato rieletto per il secondo mandato consecutivo durante l'assemblea che si è tenuta oggi a Cervignano con i presidenti e i rappresentanti delle 27 sezioni e degli oltre 18.300 soci che il Club Alpino Italiano conta in regione.

Nel ringraziare per la fiducia accordatagli Giurgevich ha espresso soddisfazione per l'esito delle votazioni con cui si sono rinnovati in parte il comitato direttivo e due organismi tecnici (la commissione giulio carnica sentieri rifugi e opere alpine e quella per la speleologia) che hanno visto la riconferma di chi ha già ben operato nel primo mandato e l'inserimento di nuovi soggetti di comprovata capacità e che quindi potranno affrontare con nuovo slancio le prossime sfide. “Tra queste risultano quanto mai prioritarie le tematiche legate all'ambiente – ha rimarcato Giurgevich – e il Cai Fvg intende impegnarsi in questo senso intensificando l'interlocuzione con le istituzioni e promuovendo una cultura attenta e rispettosa dei territori montani pregiati ma altrettanto fragili”.

Nel corso dell'assemblea sono stati eletti anche tre nuovi consiglieri. Si tratta di Elvio Antoniacomi (sez. Forni di Sopra), Elio Candussi (sez. Cai Gorizia) e Marinella D'Ottavio (sez. Cai Pontebba), che vanno a completare la rosa del consiglio direttivo regionale composta da Pietro Boga (sez. Cividale), Luigi Gerometta (sez. Pontebba), Franco Jereb (sez. Pordenone), Tullio Moimas (sez. Monfalcone), Alessandro Plozner (sez. Ravascletto), Aldo Scalettaris (sez. SAF Udine).