Situazione del personale sanitario dell’ospedale di Udine: mozione dei “Cittadini”

«La pandemia da Covid-19 ha determinato – anche nell’ospedale Santa Maria della Misericordia di Udine - lo slittamento di un numero importante di prestazioni sanitarie, attività che oggi, attraverso un’attenta riprogrammazione, devono necessariamente essere realizzate: questo tema, però, va conciliato con quello dell’organizzazione dei turni e delle ferie, diritti fondamentali e irrinunciabili del personale sanitario». Simona Liguori, consigliere regionale dei Cittadini, ha depositato una mozione con cui chiede alla Giunta di impegnarsi a individuare misure straordinarie a supporto del personale, al fine di consentire di recuperare le prestazioni pregresse e, allo stesso tempo, garantire e tutelare i diritti dei professionisti della sanità.
«Alle segnalazioni dei sindacati, da ultimo Nursind, si sono aggiunte le segnalazioni dei cittadini all'associazione tutela diritti del malato, che ha manifestato a Udine portando avanti una petizione per chiedere di assumere personale sanitario, riorganizzare i servizi e garantire visite, interventi ed esami nei tempi prescritti. È ora di intervenire» conclude Liguori.