Spese pazze: Shaurli, decisione inopportuna Mara Piccin per presidenza IV Commissione

“Appare ora davvero inopportuna e intempestiva la decisione di indicare alla presidenza di una Commissione consiliare chi ha appena visto confermata una condanna per uso improprio di fondi pubblici. Il Pd aspetta tutti i gradi di giudizio ma una cosa sono le leggi e altra cosa è l’opportunità e l’esempio che la politica dà ai cittadini. Noi siamo garantisti e non deflettiamo da questa linea, ma se si deve ricoprire una nuova carica, avere una condanna a carico non è indifferente”. Lo afferma il segretario regionale Pd Fvg Cristiano Shaurli, commentando l'elezione, con i voti del centrodestra, di Mara Piccin (Forza Italia) a nuova presidente della IV Commissione del Consiglio regionale. Pochi giorni fa la seconda sezione giurisdizionale centrale d’appello della Corte dei Conti ha confermato la sentenza di primo grado per Mara Piccin, ritenuta colpevole di danno erariale, derivante dall'indebito rimborso delle spese sostenute nell'espletamento del mandato consiliare nel 2011.