Stato-Fvg: Spitaleri, saldi finanziari contano ma non bastano

“I saldi di finanza pubblica contano ma non bastano a misurare la qualità delle relazioni tra Stato centrale e Autonomie speciali, soprattutto quando il riparto è frutto di decisione governativa e in particolare quando si tratta della nostra regione, la meno speciale tra le speciali”. Lo dichiara il componente della commissione Paritetica Stato-Regione Fvg Salvatore Spitaleri, commentando l’annuncio oggi in Consiglio regionale del presidente della Regione Massimiliano Fedriga, della prossima firma di un nuovo patto di finanza pubblica con il Governo.
“La discussione sui patti finanziari non serva ad ottenere un titolo ad effetto – ammonisce Spitaleri - sulla riduzione pur necessaria del contributo del Fvg alla finanza nazionale ma sia un'occasione per sollecitare una cabina di regia regionale per tutti i fondi Pnrr, per affrontare il delicatissimo tema della spesa sanitaria, rendendo più stabili i meccanismi di riparto che gli ultimi due governi hanno garantito, anche al FVG”.
“Si sfrutti a pieno la possibilità di una interlocuzione con il presidente Draghi e con un Governo ad amplissima maggioranza parlamentare – conclude Spitaleri - evitando bandierine e rafforzando la nostra specialità”.