Sviluppo: Fedriga a Vienna a evento Nazioni Unite: Fvg centro attrazione internazionale, governatore evidenzia grandi opportunità

"Una preziosa opportunità di dialogo per fare del Friuli Venezia Giulia un centro di attrazione di importanti investimenti esteri". Il governatore Massimiliano Fedriga ha commentato così la mattinata di lavori che lo ha impegnato a Vienna, alla terza edizione dell'evento Bridge for Cities dell'Unido, l'agenzia delle Nazioni Unite per lo Sviluppo Industriale che, nella tre-giorni iniziata oggi, pone in evidenza la città di Trieste, presente con il sindaco Roberto Dipiazza, quale caso di studio nel contesto di un forum di alto livello sullo sviluppo di sinergie progettuali su scala internazionale.

"Pur essendo la scelta degli organizzatori ricaduta su Trieste in virtù delle potenzialità del Porto e, in particolare, dei Punti Franchi, credo - ha spiegato il governatore - che il rafforzamento di partnership con Paesi esteri in continua espansione possa rappresentare un valore per l'intero Friuli Venezia Giulia che, naturalmente, deve saper sfruttare le caratteristiche dello scalo per comunicare al mondo le tantissime eccellenze che le appartengono".

"Il Friuli Venezia Giulia - ha ammonito Fedriga - non deve tuttavia ambire a diventare solo terminale della cosiddetta Nuova Via della Seta ma, al contrario, deve aprirsi a un universo molto più ampio, sfruttando con intelligenza e lungimiranza anche la sua posizione strategica lungo i due Corridoi intermodali, Mediterraneo e Baltico-Adriatico, che lo attraversano".

"Partnership - ha aggiunto Fedriga - che debbono esprimersi in settori strategici quali il trasporto marittimo, gli insediamenti industriali, lo sviluppo urbano, la collaborazione scientifica e culturale e, non ultimo, il commercio". Opportunità che sono state illustrate dallo stesso governatore, accompagnato dal sindaco Dipiazza, al direttore generale di Unido, Li Yong, durante un incontro privato tenutosi a margine dell'evento.

"Sono fiducioso - ha concluso Fedriga - che il lavoro svolto e quello a venire possano contribuire alla crescita dell'economia e del benessere di imprese e cittadini della nostra regione, senza tuttavia mai dimenticare che il vero punto di forza del nostro territorio è costituito dall'identità, ricca e composita, di chi lo ha reso così straordinario".

Potrebbero interessarti anche...