Talmassons cede in casa a Cuneo: sfuma il sogno A2

L'appuntamento con la serie A2 di volley femminile è rimandato. Alla Cda Talmassons non riesce il "miracolo" e, seppur incitata da un calorosissimo pubblico, si deve inchinare in casa per 2-3 alla BreBanca Cuneo nella terza gara dei play-off di B1. Le ragazze del duo Castegnaro-Terasso, dopo una partita incerta e palpitante, si arrendono per 2-3 (25-27, 25-16, 20-25, 25-22, 11-15 i parziali). Un po' di commozione, ma soprattutto tanti applausi a fine gara, doverosi per una squadra che ha davvero dato tutto nel corso della stagione.

La Cda nella “bella” dei Finale Play-Off della 4° fase schiera Giora al palleggio, opposto Perrone, centrali Rizzetto e Nardini, ali Cozzo e Letizia Poser con libero Genni Ponte. Cuneo parte forte nelle due fasi e si porta avanti 8-5, ma le padrone di casa reagiscono fino a portarsi sul 13-11. Il match si gioca punto a punto, ma nel finale del primo parziale le piemontesi si dimostrano più "fredde" e mettono la freccia sul filo di lana, aggiudicandosi il set per 27-25. Talmassons, però, non molla di un centimetro e comincia al meglio nella seconda partita, issandosi sull'8-6 e poi fino al 20-14. Cuneo prova la rimonta, ma la Cda è attenta e porta a casa il secondo set per 25-16 grazie a un muro di Rizzetto.

Nel terzo parziale la battaglia si fa aspra e, complice qualche errore delle locali, Cuneo accelera sino al 16-10. Talmassons prova a raggiungere le avversarie, ma le piemontesi sono brave a capitalizzare il vantaggio iniziale e amministrano fino a chiudere per 25-20.  Nel quarto set entra  Nardone per Cozzo. Due decisioni arbitrali fanno la differenza a inizio quarto set 8-6 per Cuneo. La Cda, però, vuole dimostrare di essere viva e non arretra: grazie alle performance di Giora in battuta sorpassa Cuneo sull'11-10 e time out per gli ospiti. Muro imperioso di Nardone e 16-13 per la Talmassons al secondo time out. Sul 20-18 Castegnaro chiama il primo time out. Sul 23-19 Cuneo chiama il secondo time out ma Nardone con due attacchi chiude il set per 25-22.

Si val tie break che vale la Serie A2. L'emozione e la tensione sono palpabili. Si gioca punto a punto con Cuneo avanti per 8-7 al cambio di campo. Talmassons chiama time out sul 9-7 e time out  e, nonostante un finale combattuto, Cuneo dimostra di avere più energie mentali e può festeggiare l'approdo in serie superiore chiudendo il parziale decisivo sul 15-11. Un po' di amarezza per l'epilogo, ma la consapevolezza di poter puntare in alto in futuro: il domani della Cda comincia da oggi.

Potrebbero interessarti anche...